Vertice Renzi-Hollande, protesta No Tav anche in barca/VIDEO

VENEZIA - Procede per ora pacifico il corteo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

VENEZIA – Procede per ora pacifico il corteo dei manifestanti No Tav contro il vertice Italia-Francia di Venezia partito questa mattina dalla stazione di Santa Lucia e arrivato verso le 12.15 a Punta della Dogana. Qualche scaramuccia invece per il corteo di barche, a cui le forze dell’ordine impediscono di avanzare con speronamenti e idranti. I manifestanti non si sono fermati di fronte alle imbarcazioni di Polizia e Guardia di finanza che presidiavano il canale della Giudecca poco prima dell’arrivo a Punta della Dogana, ma hanno invece cercato di sfondare il blocco con bandiere e fumogeni colorati. Dura la risposta delle forze dell’ordine, che hanno speronato le imbarcazioni dei manifestanti e li hanno colpiti con i getti d’acqua.

“Non esistono zone rosse, questa è la nostra città e non possono prendersela quando vogliono e trasformarla in un palcoscenico per il loro teatrino”, dichiara Marco del Comitato No grandi navi: “Manifestiamo contro un vertice che non vogliamo, in cui verranno stretti accordi che non vogliamo. Renzi ed Hollande parleranno di guerra in Libia, dell’inutile alta velocità tra Torino e Lione, di grandi opere. Noi non le vogliamo, queste grandi opere ed è un insulto che ne vengano a parlare qui, dove stiamo ancora pagando la più inutile di tutte le grandi opere, il Mose”.

di Fabrizio Tommasini, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»