hamburger menu

Fontana e il nodo sicurezza: “Servono militari in strada, richiamarli dall’estero”

La proposta del presidente della Regione Lombardia

Pubblicato:08-02-2022 13:13
Ultimo aggiornamento:08-02-2022 16:23
Canale: Lombardia
Autore:
attilio fontana
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

“Credo che a questo punto si debbano fare delle valutazioni a livello governativo sull’opportunità di destinare un numero maggiore di militari alla sicurezza interna e magari ridurre qualche numero nelle missioni all’estero. La nostra doveva essere una presenza ma credo che in questo momento la sicurezza venga prima di altri problemi“. Lo afferma il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana a margine della seduta odierna di Consiglio a Palazzo Pirelli.

LEGGI ANCHE: A Torino auto della Polizia accerchiata e presa a calci

IERI LA VISITA DEL MINISTRO DELL’INTERNO A MILANO

Ieri il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, nel giorno della sua visita nel capoluogo lombardo, ha annunciato l’invio, per la città di Milano, di 255 uomini in più in forze alla Polizia entro l’estate. Il governatore Fontana oggi torna sul problema sicurezza e sull’interlocuzione avuta ieri con Lamorgese. Parlando “a lungo” con il ministro Fontana, ha capito come questa “non è una decisione che spetta a lei ma che spetta al ministero della Difesa, il quale ha ridotto di 1.000 unità gli addetti a Strade sicure”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-02-08T16:23:27+01:00

Ti potrebbe interessare: