VIDEO | Kosovo, la radiologa dell’esercito: “Appassiona il contatto con i pazienti”

L'intervista a Giorgia Caniello, maresciallo dell’Esercito italiano ed e’ una radiologa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PRISTINA (KOSOVO) – Giorgia Caniello e’ maresciallo dell’Esercito italiano ed e’ una radiologa. Ha 25 anni e svolge oggi la sua professione a Villaggio Italia, a Pec, in Kosovo, nella missione KFOR. All’agenzia Dire ha parlato della sua passione “nata in eta’ adolescienziale e della reazione della madre che- al tempo- non e’ stata delle migliori. La distanza qui in missione si sente, ma la vicinanza della famiglia e’ fondamentale”.

LA STORIA DEL MARESCIALLO CANIELLO

“Mi sono arruolata un anno fa- ha raccontato- e ho deciso di far parte di questa famiglia: il Corpo sanitario dell’Esercito italiano. Garantiamo assistenza sanitaria a tutto il personale militare italiano e straniero e mi appassiona il contatto con i pazienti e il lavoro di team”. Durante l’intervista, nell’ambulatorio dove trascorre le sue giornate, ha illustrato le sue attività quotidiane, gli strumenti che utilizza e mentre fuori tutta la base e’ tenuta in assedio da un vento gelido, sui suoi sogni futuri e la conciliazione con l’ambizione professionale ha dichiarato senza esitazioni che “sara’ possibile conciliare” vita personale e professione, “perche’ volere e’ potere”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

8 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»