Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Politico, edizione del 8 febbraio 2019

https://www.youtube.com/watch?v=8O-f5LLTs0U&feature=youtu.be GENOVA, AL VIA LA DEMOLIZIONE DI PONTE MORANDI E' iniziata a Genova la demolizione di quel che resta del ponte Morandi.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

GENOVA, AL VIA LA DEMOLIZIONE DI PONTE MORANDI

E’ iniziata a Genova la demolizione di quel che resta del ponte Morandi. Si tratta del primo moncone del viadotto sul Polcevera. A presenziare i lavori il premier Giuseppe Conte e il ministro Dario Toninelli. “E’ una giornata simbolica- dice Conte- con la demolizione del ponte inizia il rilancio e il riscatto di Genova, della Liguria e dell’Italia“. Il ministro delle Infrastrutture, dopo aver visitato gli sfollati, assicura: “Il nuovo ponte sarà finito tra poco più di dodici mesi”.

SINDACATI DOMANI IN PIAZZA, LANDINI: GOVERNO CI ASCOLTI

Domani i sindacati scendono in piazza a Roma e chiedono al governo di essere ascoltati. Il leader della Cgil, Maurizio Landini, avverte il premier Conte: “Abbiamo una piattaforma, chiediamo di aprire una vertenza e il presidente del Consiglio sa benissimo che non ci fermeremo”. Davanti alla stampa estera il neosegretario generale di Corso Italia lancia l’allarme sul rischio di nuovi tagli perchè i dati sul pil e sulla produzione industriale sono preoccupanti. Per questo Landini chiede un tavolo in cui discutere di lavoro e investimenti.

IMPRESE, 3.5% PIL DA DIGITALIZZIONE MA L’ITALIA FATICA ANCORA

La digitalizzazione dei processi aziendali e finanziari vale il 3,5% del Pil. E’ quanto emerge dal progetto ITA.NEXT, presentato a Roma su iniziativa di TeamSystem. Nonostante i diversi segni ‘piu” in settori come finanza, sanita’ e servizi, l’Italia deve fare ancora molta strada: le piccole e medie imprese investono ancora meno dell’1% del loro fatturato nel digitale. A presentare il progetto Federico Leproux ad di TeamSystem. Al tavolo ha partecipato anche Mattia Fantinati, sottosegretario al Ministero per la Pubblica amministrazione. “Per il governo- ha assicurato- la digitalizzazione è una priorità”.

PADRE DELL’OGLIO, PER LA STAMPA INGLESE È VIVO

Padre Paolo Dall’Oglio, il gesuita rapito in Siria nel 2013, sarebbe ancora vivo. E’ il Times a riaccendere le speranze di trovare in vita il religioso. Secondo il quotidinano inglese padre Dall’Oglio sarebbe in mano all’Isis e la sua liberazione sarebbe stata offerta in cambio di un salvacondotto per i combattenti del califfato. “Speriamo che queste notizie possano essere confermate- commenta il segretario di Stato Vaticano Pietro Parolin- in questi anni abbiamo ricevute molte segnalazioni, ma non si sono mai rivelate attendibili”.

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»