L’affinità di coppia? Migliora con la colazione

"Il mattino offre un’opportunità che spesso non viene colta", spiega Valerio Celletti, psicologo, psicoterapeuta e sessuologo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA  – Regali costosi o ristoranti stellati per San Valentino? Niente gesti eclatanti per dimostrare il proprio amore, ma dedicarsi una buona prima colazione: è una coccola per se stessi e per la coppia, meglio della classica cena.

“Se la sera può trascinarsi dietro i pensieri accumulati durante il giorno- spiega Valerio Celletti, psicologo, psicoterapeuta e sessuologo– il mattino offre un’opportunità che spesso non viene colta. È molto comune tendere a vivere in attesa del futuro, mentre è importante donarsi quotidianamente”.

Ecco allora che il modo migliore per festeggiare il giorno degli innamorati è una colazione “che si prenda il suo tempo e che aiuti a riscoprire il piacere di stupirsi di piccoli gesti e attenzioni“.

n occasione di San Valentino una piccola guida sulla colazione perfetta per la coppia, a cura di www.iocominciobene.it, blog che Aidepi (Associazione delle industrie del dolce e della pasta italiane) dedica al primo pasto della giornata.

La prima regola per la colazione perfetta è un invito alla calma. “Non viviamo la prima colazione come un momento di passaggio e non roviniamola con l’ansia da puntualità e scadenze– spiega il dottor Celletti- Per San Valentino regalatevi tempo. Rallentate, concedetevi un momento di tranquillità e ritagliatevi un momento per essere voi stessi in coppia, ascoltandovi e ascoltando le vostre emozioni”.

Per un coppia che non vive insieme l’esperto consiglia di puntare sull’effetto sorpresa: “Mandate un invito al vostro partner per iniziare insieme la giornata. Può andare benissimo un video messaggio- aggiunge l’esperto- e scegliete i vostri prodotti preferiti da portare, come yogurt, biscotti, prodotti da forno e frutta di stagione. Puntate sulla semplicità”.

Per chi è casa in due, il consiglio è la colazione a letto: “Un’occasione per svegliare il proprio partner in modo caloroso, giocoso e sensuale”. Per una famiglia numerosa il consiglio del sessuologo è “spezzare la routine” e provare a ritagliarsi tempo a due.

IL NUTRIZIONISTA: CEREALI, LATTE E FRUTTI DI BOSCO PER UNA COLAZIONE GRATIFICANTE E ENERGETICA

Ma cosa portare a tavola (o sul letto) per una colazione speciale in coppia? “I carboidrati giocano sempre un ruolo essenziale, in particolar modo se assunti al mattino- spiega Luca Piretta, nutrizionista e gastroenterologo- Bene pane, fette biscottate, biscotti, prodotti da forno e cereali da prima colazione: apportano zuccheri a lento rilascio che danno energia per tutta la mattina. Ma non solo, i carboidrati hanno anche un effetto gratificante, aspetto da non trascurare per una colazione a due”.

È poi necessario inserire una quota proteica: “Consiglierei il latte, è una bevanda ‘base’, ricca, nutriente, energetica e contiene Sali minerali”, continua il professore. Per finire è importante un frutto: “Per l’occasione, invece della classica mela o arancia, si possono utilizzare i frutti di bosco, che hanno anche un effetto vasodilatatorio e agiscono sulla microcircolazione”. Via libera dunque a more, mirtilli, fragole e fragoline, che potrebbero avere un effetto anche afrodisiaco, perfetto per la situazione.

E per rendere più goloso il menù per una colazione speciale, potete aggiungere del cioccolato. “Ha una serie di effetti sul sistema nervoso centrale- spiega il nutrizionista- presenta infatti sostanze che determinano una sorta di euforia e stimolano ormoni del benessere come la serotonina e le beta endorfine, che danno piacere”.

‘Io comincio bene’ è una campagna sostenuta da AIDEPI (Associazione delle industrie del dolce e della pasta italiane), primo polo associativo del settore alimentare nazionale. L’obiettivo è promuovere il valore della ‘buona’ prima colazione attraverso la condivisione di storie, curiosità, informazioni che vedono protagonista il primo pasto della giornata, fondamentale per una corretta alimentazione.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»