Cnn: “L’Iran ha avvertito dell’attacco per non fare vittime Usa”

Stando a quanto ricostruito da un giornalista della Cnn, l'Iran avrebbe avvertito dell'attacco per minimizzare le vittime
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – L’Iran avrebbe colpito le basi in Iraq assicurandosi prima che i raid non provocassero vittime, in particolare statunitensi: lo ha riferito la Cnn, citando dirigenti del Pentagono.La ricostruzione e’ stata avanzata dal corrispondente Jake Tapper, anche via Twitter.

“Un funzionario del Pentagono – ha riferito il giornalista – mi ha detto che molti ufficiali americani credono che l’Iran abbia scelto volutamente gli obiettivi in modo che non ci fossero vittime, in particolare statunitensi: bersagli selezionati, danno minimo, massimo effetto-avvertimento”.

Stando a quanto diffuso questa mattina dal governo iracheno, inoltre, i vertici di Baghdad sarebbero stati avvertiti dell’attacco in anticipo da Teheran. Questo avrebbe permesso di limitare ulteriormente i danni dell’attacco.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

8 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»