Regionali, il Pd mette le mani avanti: “Anche se perdiamo governo non deve cadere”

Per Zingaretti "non c'è un automatismo" tra il risultato delle elezioni regionali e il destino del governo. Franceschini la pensa llo stesso modo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Non penso che la destra possa vincere alle regionali, ma se dovesse accadere non credo che il governo debba per forza cadere, non c’è alcun automatismo su questo”. Lo ha detto il segretario del Pd Nicola Zingaretti, ieri ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7.

FRANCESCHINI: REGIONALI NON CAMBIERANNO IL DESTINO DEL GOVERNO

“Il dato dell’Emilia Romagna è molto importante politicamente, soprattutto per i cittadini dell’Emilia-Romagna che vogliono essere governati da una coalizione riformista. Ma non è che il risultato in Emilia-Romagna cambierà il destino di questa maggioranza e di questo governo. Si sta enfatizzando rispetto a una questione nazionale una questione che è legata all’Emilia-Romagna e alla Calabria”. Lo ha detto ieri Dario Franceschini, ministro della Cultura e capodelegazione del Pd al governo, intervistato da Giovanni Floris a diMartedì (LA7).

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

8 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»