Sciopero dei docenti della Primaria e dell’Infanzia, Fedeli: “Allarmismo ingiustificato”

ROMA - “In realtà su tutta la vicenda della sentenza del Consiglio di Stato mi sembra ci sia un allarmismo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “In realtà su tutta la vicenda della sentenza del Consiglio di Stato mi sembra ci sia un allarmismo ingiustificato. Capisco ovviamente la reazione di coloro che sono preoccupati e spaventati, ma è anche vero che ci siamo mossi subito per capire meglio i termini della questione”. A dirlo, nei giorni scorsi, la ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli la sentenza del Consiglio di Stato che ha dichiarato non abilitante il diploma magistrale per accedere alla professione e il conseguente sciopero delle maestre annunciato per la giornata dell’8 gennaio.

Ora dobbiamo aspettare il parere dell’Avvocatura di Stato

“L’incontro con i sindacati- ha aggiunto Fedeli- è stato importante, perché insieme abbiamo cercato di ricostruire la vicenda che va avanti da anni. Ora dobbiamo aspettare il parere dell’Avvocatura di Stato, quando avremo tutte le risposte convocheremo di nuovo le parti interessate e cercheremo di trovare delle soluzioni. L’eccessivo allarmismo sulla questione- ha concluso- è dovuto anche ad una modalità che continua a non essere utile né agli insegnanti né alla scuola che è quella di vivere corsi e ricorsi”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»