Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il Pd vuole i rimborsi e un tavolo tecnico sui disagi autostradali in Liguria

Contrarietà del centrodestra, l'odg in Consiglio slitta
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

GENOVA – Niente ordine del giorno “fuori sacco” in Consiglio regionale della Liguria per chiedere che Autostrade per l’Italia rimborsi gli utenti rimasti bloccati in seguito alla nevicata di venerdì scorso. Il documento, presentato dal Partito democratico, avrebbe necessitato delle firme di tutti i gruppi dell’assemblea per essere discusso e approvato oggi in aula, ma la maggioranza di centrodestra non lo ha sottoscritto. L’ordine del giorno chiedeva anche l’istituzione di un tavolo tecnico permanente con Aspi, Regione, Città Metropolitana di Genova, Comuni, Prefettura e associazioni “per gestire in modo tempestivo, funzionale e preventivo questo tipo di criticita’ che, purtroppo, ciclicamente mettono in ginocchio il nostro territorio”. Per i dem, si tratta di “due interventi di buonsenso, che puntano a mettere in atto strumenti concreti, affinche’ giornate come quella di venerdi’ scorso non si ripetano nuovamente. Purtroppo, il centrodestra non ha voluto sostenere queste richieste, dichiarando la propria contrarietà soprattutto al tavolo tecnico permanente. Un punto, a nostro avviso, fondamentale, che si integra perfettamente alla seconda richiesta contenuta nel documento. Proprio per questo, continueremo a farci promotori del nostro ordine del giorno, affinche’ entrambe le istanze vengano accolte”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»