De Luca vuole il congedo parentale ma il governo tira dritto: “Solo per le zone rosse”

Il governatore della Campania, zona gialla ma con le scuole chiuse, chiedeva al governo di garantire il congedo parentale e il bonus baby sitter
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Ancora una volta, anche nell’incontro di questa mattina tra Regioni e Governo, ho posto in maniera stringente il tema dei congedi parentali a favore delle mamme impegnate nella cura del bambini per la chiusura della didattica in presenza. Nei giorni scorsi avevamo predisposto e inviato al Governo un testo normativo per garantire congedi parentali con il massimo della tutela economica per le lavoratrici dipendenti e bonus baby-sitter per le lavoratrici autonome”. Lo dice il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

LEGGI ANCHE: Decreto ristori bis, l’ok nella notte. Ecco tutte le misure

“DECISIONE CHE OFFENDE LE MAMME”

“Ancora questa mattina, abbiamo riproposto con forza questa necessità. Incredibilmente i rappresentanti del Governo hanno ribadito di voler prevedere il congedo parentale solo per le cosiddette ‘zone rosse’. Ci sembra una posizione francamente inaccettabile, iniqua, priva di ogni ragionevolezza e perfino offensiva nei confronti di tante mamme costrette per ragioni sanitarie a tenere in casa i bambini. Ma si può costringere una mamma a portare i bambini a scuola in condizioni di mancata sicurezza sanitaria, per mancanza di tutela economica? Faccio appello a tutte le forze politiche perché a livello parlamentare sia corretta rapidamente questa impostazione completamente sbagliata”, aggiunge De Luca.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

7 Novembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»