Lavoratori Avr in sciopero, stipendi fermi a luglio

Sono oltre 400 i lavoratori di Avr impegnati nella raccolta dei rifiuti nel territorio metropolitano di Reggio Calabria
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA – I lavoratori di Avr, la società che si occupa della raccolta dei rifiuti nel territorio metropolitano di Reggio Calabria, proseguiranno lo stato di agitazione, almeno fino alla mattina dell’8 novembre, per evidenziare i ritardi nell’erogazione degli stipendi, ancora fermi al mese di luglio.

Insieme a tutti i rappresentanti sindacali un’ampia delegazione di lavoratori ha manifestato oggi di fronte la Prefettura reggina per chiedere rassicurazioni su quanto già stabilito nei ‘tavoli’ tecnici.

“A giorni dovrebbero accreditarci la mensilità di agosto” ha risposto alla Dire il rappresentante Rsu Fiadel Francesco Cuzzola che ha aggiunto “non abbiamo alcuna notizia, invece, da parte dell’azienda per i mesi di settembre ed ottobre. Siamo molto preoccupati. Ci stiamo avvicinando a dicembre con la tredicesima e penso che anche per quest’anno passeremo un brutto Natale”.

Sono oltre 400 i lavoratori di Avr impegnati nella raccolta dei rifiuti non solo nel Comune di Reggio Calabria ma anche a Villa San Giovanni, Campo Calabro, Taurianova, Scilla.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»