Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Amatrice, Pirozzi: “Sento che ci stanno abbandonando”

Il sindaco chiede, alla Camera, l'istituzione della no tax area: "E' l'unica maniera per rilanciare l'economia"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Sergio_PirozziROMA – “Quando mi dicevano ‘vedrai che quando si spengono le luci dei riflettori ti abbondaneranno’, io restavo esterreffatto. Dicevo ‘non e’ possibile’. Ma poi passano due mesi e io oggi ho problemi di viabilita’ perche’ non si capisce chi deve fare cosa e come lo deve fare. Io ho la sensazione che forse qualcuno ci sta abbandonando”. Cosi’ Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice, in aula a Montecitorio.

Pirozzi aggiunge: “Ma io sono sicuro che non sara’ cosi’. Altrimenti questi borghi non torneranno piu’ a vivere. Perche’ noi non vogliamo essere solo un paese da cartolina, ma un paese da vivere”. Il sindaco di Amatrice che oggi indossa una fascia tricolore prestata da un collega (‘nel terremoto ho perso anche quella’), promette che tornera’ ad indossare la sua fascia “con lo stemma di Amatrice, quando avro’ la certezza che nessuno ci abbandona”.

“CI VUOLE UN ANO TAX AREA”

“Ci vuole una ‘no tax area’, non si dovranno pagare le tasse in queste aree del terremoto. E’ l’unica maniera per rilanciare l’economia e la speranza in queste aree, perche’ la gente che va via, altrimenti, non torna”.

LEGGI ANCHE

Terremoto, crepe nel terreno ad Amatrice/FOTO

Zingaretti: Crolli ad Amatrice e Accumoli, in corso verifiche

Macerie e dolore, anche gli occhi della NASA su Amatrice

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»