Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Sicilia verso la zona bianca, Razza: “L’obiettivo è stato raggiunto”

ruggero razza
L'assessore alla Salute della Regione ha annunciato in conferenza stampa il ritorno dell'Isola in zona bianca a partire da sabato
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – “Oggi è trascorso il quattordicesimo giorno dal rientro dei parametri di zona e quindi si attende per domani la decisione che porterà la Sicilia in zona bianca”. Lo ha annunciato l’assessore alla Salute della Regione Siciliana, Ruggero Razza, nel corso della conferenza stampa di presentazione del ‘Bollettino settimanale sui dati epidemiologici e vaccinali’ nell’ambito delle attività di sorveglianza dell’epidemia Covid-19 in Sicilia. “Ho sentito il ministro Speranza – ha aggiunto Razza -, il provvedimento è atteso per domani e produrrà i suoi effetti a partire dalla giornata di sabato”. All’incontro con i giornalisti è presente anche il neo dirigente Generale del Dasoe Francesco Bevere.

“BASTA GUARDARE AI DATI DELL’EPIDEMIA PER CERCARE OCCASIONI DI SCONTRO”

“Potremo dire – sostiene Razza – che l’obiettivo è stato raggiunto, ma non lo caricherei di alcun significato: il rientro della Sicilia in zona bianca non ha valore politico e dovremmo smetterla di guardare ai dati dell’epidemia come occasione di scontro”.

“PROFETI DI SVENTURA AVRANNO IL PUDORE DEL SILENZIO?

I profeti di sventura, – si chiede l’assessore – quelli che dicevano che la zona gialla avrebbe fatto perdere chissà quanti punti di Pil alla Sicilia e che saremmo stati prossimi al declino, hanno ora il pudore del silenzio?“. Così l’assessore alla Salute della Regione Siciliana, Ruggero Razza, in conferenza stampa a Palermo, dopo l’annuncio del prossimo rientro dell’Isola in zona bianca a seguito del rientro dei parametri Covid. “Abbiamo affrontato la zona gialla in maniera adeguata – ha aggiunto Razza -. Tutto quello che si doveva fare è stato fatto. Sarebbe bello potere sganciare l’epidemia dalla polemica politica giornaliera”. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»