Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

È in attesa di trapianto ma si aggrava e diventa donatore

Ad autorizzare il prelievo del fegato sono state la moglie e la figlia del 64enne di Canosa di Puglia. L'organo è stato trasportato in Sicilia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – Era in attesa di sottoporsi a trapianto ma le sue condizioni sono peggiorate e da ricevente è diventato un donatore. È successo a Barletta dov’è questa mattina si sono concluse le operazioni di prelievo di fegato su un uomo di 64 anni di Canosa di Puglia. Ad autorizzare la donazione sono state la moglie e la figlia dell’uomo. L’organo è stato trasportato in Sicilia.

“Il nostro pensiero va alla famiglia – dice Alessandro Delle Donne, commissario straordinario della Asl Bt – famiglia che non ha avuto il minimo dubbio e ha permesso che la vita potesse continuare. Questa è la nostra ottava donazione di organi dall’inizio dell’anno a oggi, un segno tangibile di come e quanto la cultura della donazione si stia radicando sul nostro territorio”. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»