Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Bologna, studenti raccontano i mestieri dietro le quinte della musica

musica pianoforte
Il progetto del liceo Laura Bassi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Raccontare i mestieri dietro le quinte della musica, è questo che faranno gli studenti che hanno aderito al progetto del liceo ‘Laura Bassi’ di Bologna. Dall’8 settembre fino al 17 settembre un ciclo di incontri, che saranno video registrati, faranno parte di un documentario sui mestieri della musica realizzato da Zainet in collaborazione con il MEI e che avrà come protagonisti i liceali bolognesi e gli operatori professionali della musica di Bologna.

Si comincia con Mattia Pace, personal manager e promoter, poi sarà la volta della cantautrice, attrice, scrittrice, performer e influencer Roberta Giallo. Poi ci sarà il cantautore, compositore e organizzatore e promoter Franz Campi, il consulente musica dell’assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, produttore e operatore culturale Oderso Rubini. Il penultimo giorno toccherà al produttore discografico, presidente di società di collecting per la raccolta di diritti per i produttori e gli artisti, vicepresidente di associazione di editori il bolognese Massimo Benini. E infine le ragazze e i ragazzi incontreranno l’organizzatore di eventi, promoter, coordinatore sindacale e culturale del settore musicale Giordano Sangiorgi insieme agli artisti di strada autoprodotti Spaccailsilenzio!.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»