fbpx

Tg Lazio, edizione del 7 settembre 2020

A COLLEFERRO LUTTO CITTADINO E SGOMENTO PER MORTE WILLY

Sgomento e disperazione a Paliano e Colleferro per la morte di Willy Monteiro, il 21enne pestato a morte da quattro ragazzi tra i 22 e i 26 anni, accomunicati dalla passione per le arti marziali e alcuni con precedenti penali. I quattro si trovano ora nel carcere di Rebibbia e sono accusati di omicidio preterintenzionale. Willy Monteiro, che era intervenuto per difendere un amico, studiava in un istituto alberghiero e lavorava come aiuto cuoco in un ristorante della zona. Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha fatto sapere che alla sua memoria sarà intitolato un istituto alberghiero del Lazio. Intanto oggi è stato proclamato il lutto cittadino a Colleferro e Paliano. “Ci costituiremo parte civile nel processo, e con gli altri sindaci non lasceremo sola la famiglia, mai” ha detto il sindaco di Colleferro, Pierluigi Sanna.

OMCEO ROMA: “RICONOSCIMENTI A ‘MEDICI EROI’? MOLTE CHIACCHIERE”

“A che punto siamo con i riconoscimenti per i ‘medici eroi’ che si sono contraddistinti durante l’emergenza Covid-19? Non bene, fino ad ora solo molte chiacchiere”. E’ la denuncia del presidente dell’Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi, interpellato sul tema dall’agenzia Dire. “Abbiamo avuto colleghi che hanno lavorato e che non hanno ricevuto neppure il bonus- ha spiegato Magi- Gli italiani hanno una memoria talmente corta che anche questa estate, quando gli abbiamo dato le raccomandazioni affinchè fossero prudenti, non le hanno seguite. E questo esporrà nuovamente a un pericolo tutto il personale sanitario”.

RICORSO ENI BLOCCA PREFERENZIALE VIALE MARCONI, CANTIERI NEL 2021

La corsia preferenziale su viale Marconi destinata agli autobus, ma che in un futuro ospiterà anche i tram, si farà. Attualmente però il progetto è bloccato dall’Eni, che ha prima fatto ricorso al Tar e poi ottenuto una sospensiva dal Consiglio di Stato. E’ quanto emerso durante l’ordierna riunione della commissione Mobilità del Comune di Roma. L’intervento, dunque, al momento è sospeso perchè, ha spiegato Alessandro Fuschiotto, dell’agenzia Roma servizi per la Mobilita’, “a gara fatta Eni ha fatto ricorso al Tar per i problemi causati dal progetto a due distributori di benzina a piazza Righi”. Per evitare di andare al muro contro muro, è in corso un tavolo con i tecnici dell’Eni per verificare la possibilita’ di integrare la permanenza di questi distributori nel progetto.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

7 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»