Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

VIDEO | ‘Joker’ vince il Leone d’Oro alla Mostra di Venezia, a Luca Marinelli la Coppa Volpi

Tutti i vincitori della 76esima Mostra Internazionale d'arte cinematografica di Venezia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print









Precedente
Successivo

VENEZIA – E’ Joker il vincitore di questa 76esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Il villain interpretato magistralmente da Joaquin Phoenix  e diretto da Todd Philips non ha rivali, e anche J’accuse di Roman Polanski, tra i papabili in corsa per il Leone d’oro, pur conquistando il Gran Premio della giuria, non riesce nell’impresa di portare a casa la statuetta piu’ ambita.

 

LEGGI LA RECENSIONE NO SPOILER DI JOKER

Venezia 76, Joaquin Phoenix da Oscar nel film “Joker” di Todd Phillips

 “Si e’ parlato solo della qualita’ di ‘J’Accuse’, del lavoro che aveva fatto sulla storia, che e’ anche oggetto di studio nelle scuole”, ha dichiarato Paolo Virzi’, membro della giuria del concorso a nome anche dei suoi colleghi, garantendo, in conferenza stampa, che le polemiche nate nei giorni scorsi riguardo la vita privata dell’autore polacco non hanno influenzato la decisione finale dei giurati. Polanski dal canto suo “ha molto apprezzato il riconoscimento conferitogli”, ha garantito Emmanuelle Seigner, moglie del regista e interprete del film “J’Accuse’. Per quanto concerne invece la Coppa Volpi mancata di Joaquin Phoenix, i giurati all’unanimita’ hanno descritto con parole lodevoli l’intepretazione dell’attore “ma dovevamo fare una scelta-, ha spiegato Virzi’ ai giornalisti- e al film che vince il Leone d’oro da regolamento non possono essere assegnati altri premi”. L’Italia dal canto suo torna a casa con due riconoscimenti importanti, il primo per “La mafia non e’ piu’ quella di una volta”, che conquista il Premio Speciale della Giuria, e il secondo per la Coppa Volpi per la Miglior interpretazione maschile, che va a Luca Marinelli, per il film ‘Martin Eden’.

Marinelli: “Ringrazio chi salva gli uomini in mare”

“Mi sembra una situazione assurda, prima che vi rendiate conto dell’errore che avete fatto vado avanti con i saluti- ha dichiarato Marinelli ricevendo il premio questa sera a Venezia-  Vorrei ringraziare Pietro Marcello, per la fiducia e per avermi regalato questa avventura. Napoli che si e’ donata corpo e immagine a questo film. Vorrei ringraziare mia moglie e due meravigliosi figli che accarezzano la mia anima con i loro sorrisi. Ho questo premio tra le mani grazie a Jack London che ha creato questo personaggio del marinaio. Vorrei ringraziare tutti i marinai e le persone che salvano gli uomini in mare”. 

LEGGI LA RECENSIONE NO SPOILER DI MARTIN EDEN

Ascaride: “Dedico il premio a tutti coloro che dormono sul fondo del Mediterraneo”

“Un pensiero simile e’ stato espresso dalla vincitrice della coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile, Ariane Ascaride, interprete nel film ‘Gloria Mundi’. L’attrice, con la statuetta in mano, ha ricordato le sue origini e il fatto di essere stata anche lei una migrante e di essere tornata ora in Italia dove le e’ stato assegnato questo riconoscimento, quindi ha dedicato il “premio a tutti coloro che dormono sul fondo del Mediterraneo”. LEGGI ANCHE 

La protesta per l’ambiente arriva sul red carpet di Venezia, Mick Jagger: “Bravi ragazzi, sono con voi”

VIDEO | Roger Waters a Venezia: “Salvini? Per fortuna che se n’è andato”

Tutti i premi:

Leone d’oro: Joker

Leone d’Argento per la migliore regia: Roy Andersson per About Endlessness

Gran premio della giuria: J’Accuse di Roman Polanski

Premio speciale della giuria: La mafia non e’ piu’ quella di una volta di Franco Maresco

Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile: Luca Marinelli per il film Martin Eden

Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile: Ariane Ascaride per il film Gloria Mundi

Premio per la migliore sceneggiatura: Ji Yuan Tai Qi Hao (No. 7 Cherry Lane) di Yonfan

Premio Marcello Mastroianni a un attore/attrice emergente: Toby Wallace (Babyteeth)

Miglior film della sezione Orizzonti: Atlantis di Valentyn Vasyanovych

Leone del futuro – Premio Opera Prima ‘Luigi De Laurentiis’ per la miglior opera prima: You Will Die At 20 di Amjad Abu Alala

Leone d’oro alla Carriera: Julie Andrews e Pedro Almodovar

Premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker: Costa-Gavras

Leone d’oro alla Carriera: Julie Andrews e Pedro Almodovar

PREMIO ORIZZONTI

Premio Orizzonti per il miglior film: Atlantis di Valentyn Vasyanovych

Premio Orizzonti per la migliore regia: Blanco en Blanco (White on White) di Théo Court

Premio Speciale della Giuria Orizzonti: Verdict di Raymund Ribay Gutierrez

Premio Orizzonti per la miglior interpretazione maschile: Sami Bouajila (Bik Eneich – un fils)

Premio Orizzonti per la migliore interpretazione femminile: Marta Nieto (Madre)

Premio Orizzonti per la miglior sceneggiatura: Revenir (Back Home)​

Premio Orizzonti per il miglior cortometraggio: Darling di Saim Sadiq

TUTTI GLI ALTRI PREMI

Venezia Classici

Miglior documentario sul cinema: ‘Tell me when I die’

Miglio restauro: “Ecstasy”

Vitual Reality

‘Daughters of Chibok’

‘A Linha’

Miglior Virtual Reality: The Key

TUTTI I NUMERI DELLA 76ESIMA EDIZIONE DELLA MOSTRA

I lungometraggi della Selezione Ufficiale sono stato 65, così suddivisi: 21 nella sezione Venezia 76 (Concorso); 17 nella sezione Fuori Concorso (di cui 10 documentari): 19 nella sezione Orizzonti;  6 nella sezione Sconfini (di cui 2 documentario); 3 nella sezione Biennale College – Cinema.

I cortometraggi sono stati 18 così suddivisi: 13 nella sezione Orizzonti; 2 nella sezione Orizzonti – Fuori Concorso; 3 nella sezione Fuori Concorso – Proiezioni Speciali.

Le serie TV 2 così suddivise: 2 nella sezione Fuori Concorso – Proiezioni Speciali

Venezia Classici (20 lungometraggi restaurati 9 documentari sul cinema).

Virtual Reality (40 opere selezionate di cui 27 in Concorso).

Numero dei titoli proposti: 3621 di cui; 1833 lungometraggi (188 italiani) 1627 cortometraggi (146 italiani) 161 VR (11 italiani).

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»