VIDEO | L’orso si gratta contro l’albero nel Parco della Majella

È un modo che gli orsi usano per segnalare la loro presenza ai simili
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

PESCARA – Straordinarie le immagine diffuse dal Parco Nazionale della Majella che immortalano un orso intento a grattarsi beatamente contro un albero.

“L’orso – si legge nella nota diffusa – si sta strofinando su un tronco dove probabilmente ha sentito l’odore di altri orsi e ha voluto lasciare il suo. L’uso degli alberi come grattatoi è un comportamento mostrato dagli orsi in tutto il loro areale ma ancora non è completamente conosciuto e compreso. I maschi adulti si grattano più delle femmine adulte e dei subadulti e tutti si grattano di più durante la stagione degli amori. Tuttavia, orsi di diversa età e sesso si grattano durante tutte le stagioni, rivelando che questo è qualcosa di più di un comportamento legato all’accoppiamento. Sembra, infatti, che gli orsi attraverso l’odore lasciato sui grattatoi comunichino con altri individui scambiando così informazioni sulla loro presenza. Questa particolare attività è preziosissima per i tecnici del Parco – prosegue la nota – . Infatti grattandosi sugli alberi gli orsi lasciano peli che possono essere raccolti come campioni genetici. Nel Parco della Majella la raccolta e l’analisi di questi campioni, una delle attività previste dal Progetto Europeo Life Arcprom del quale la Majella è l’unico Parco Nazionale italiano partner, consentirà di valutare il numero, il sesso e, eventualmente – conclude l’ente -, la parentela degli orsi presenti nell’area protetta, un’informazione essenziale per pianificare le azioni di conservazione di questa sottospecie in pericolo critico di estinzione”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

7 Agosto 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»