Migranti, Cei: “Italiani razzisti? Solo impauriti”

Lo ha detto il presidente della Cei, il cardinale Gualtiero Bassetti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il popolo italiano nella sua base non è razzista. La nostra gente è terribilmente impaurita per quello che vede, perché non si sente protetta. La paura ti porta alla paralisi e non più ad accogliere l’altro ma a difenderti dall’altro. Noi che abbiamo il compito di educare, dobbiamo liberare la gente dalla paura”. Lo ha detto il presidente della Cei, il cardinale Gualtiero Bassetti, a margine della presentazione dell’evento ‘Siamo qui! I giovani italiani incontrano Papa Francesco’, previsto questo weekend a Roma. 

La paura alimentata da alcuni rappresentanti delle istituzioni?

“Non giudico le istituzioni, però dico che la nostra gente va liberata dalla paura che ti fa vedere nell’altro un ostacolo se non addirittura un nemico. L’umanità è bella perché varia. La diversità deve essere un valore e una risorsa, non una difficoltà”.

Ti potrebbe interessare:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»