Migranti, sbarca e ritrova il fratello: l’abbraccio nove anni dopo

I fratelli eritrei Yohannes e Tedros, si sono riabbracciati a Pozzallo, in Sicilia, dopo 9 anni: l'uno migrante, l'altro mediatore culturale per Emergency
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Foto @Emergency
Foto @Emergency

ROMA  – “Il momento in cui l’ho visto scendere dalla nave non lo dimentichero’ mai“. I fratelli eritrei Yohannes e Tedros, si sono riabbracciati a Pozzallo, in Sicilia, dopo 9 anni.

Mediatore culturale di Emergency, il primo, migrante il secondo, reduce da un viaggio di 8 mesi. L’organizzazione umanitaria, sulla sua pagina facebook, racconta la storia e pubblica la foto dell’abbraccio.

“Avevo cercato di dissuaderlo in ogni modo, ma lui è sempre stato un testardo. Gli avevo detto che il viaggio è troppo pericoloso, ma ha deciso comunque di partire, 8 mesi fa.

“Dall’Eritrea- spiega Yohannes- è andato in Etiopia, poi in Sudan e infine in Egitto, dove ha preso la barca che è arrivata fin qui, a Pozzallo. Ho fatto fatica a riconoscerlo – non lo vedevo da 9 anni – ma il momento in cui l’ho visto scendere dalla nave non lo dimenticherò mai. È arrivato sano e salvo: è Tedros, mio fratello.”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»