NEWS:

Elezioni in Francia, Elly Schlein: “Sinistra in testa, vuol dire che la destra si può battere”

Barelli (Forza Italia): "La sinistra vince se non c'è un centro forte". Per Gozi "la notizia della morte del macronismo era esagerata"

Pubblicato:07-07-2024 21:36
Ultimo aggiornamento:08-07-2024 16:51
Autore:

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – “Risultato straordinario per la sinistra unita e una bella risposta di partecipazione. La destra si può battere”. Così la segretaria del Pd Elly Schlein commenta i primi risultati delle elezioni legislative che si stanno svolgendo in Francia. Dati che vedono in testa la sinistra, a seguire Macron e Le Pen.

Leggi anche: Elezioni in Francia, colpo di scena: in testa la sinistra del Nuovo fronte popolare. Secondo Macron, terza Le Pen

ELEZIONI IN FRANCIA, SANTANCHÈ: “MACRON RESUSCITA COMUNISMO ANTISEMITA”

“Il miracolo di Macron. Ha resuscitato in Francia il comunismo antisemita. Chapeau”. Lo scrive, su X, la ministra del Turismo Daniela Santanchè.


ELEZIONI IN FRANCIA, BARELLI (FI): “LA SINISTRA VINCE SE NON C’È UN CENTRO FORTE

“Le elezioni francesi dimostrano, se ce ne fosse ancora bisogno, che la sinistra vince se non c’è un centrodestra con un centro forte. La destra che corre da sola è estrema ed è destinata a perdere sempre. Il successo delle sinistre in Francia è un monito che deve essere ben recepito anche da noi. Ecco perché il ruolo di Forza Italia è fondamentale per impedire la vittoria delle sinistre in Italia”. Questo il commento di Paolo Barelli, presidente dei deputati di Forza Italia.

ELEZIONI IN FRANCIA, LUPI: “IL VOTO CONFERMA LA NECESSITÀ DIALOGO POPOLARI CONSERVATORI

“L’altra partecipazione al voto e’ un fatto molto positivo, ma la debolezza delle proposte politiche e le alleanze costruite non su un progetto politico, ma sul principio ‘tutti contro uno’ porta all’ingovernabilità ed ora anche la Francia la sperimentera’. Il governo italiano è il più stabile in Europa e conferma che una coalizione coesa nelle proposte e nei valori e il buon governo sono la strada da percorrere: i distinguo fanno male. In ogni caso si conferma che la strada da percorre in Europa è il dialogo tra il Ppe, un centro forte, ed i Conservatori”. Lo afferma il presidente di Noi Moderati Maurizio Lupi. 

ELEZIONI IN FRANCIA, FRATOIANNI: “NUOVO FRONTE POPOLARE SALVA LA REPUBBLICA”

“In Francia il Nuovo Fronte Popolare vince le elezioni e salva la Repubblica dall’assalto dell’estrema destra. Intanto per stasera è una bellissima notizia. E anche una indicazione di speranza”. Lo scrive sui social Nicola Fratoianni.

ELEZIONI IN FRANCIA, RICCI (PD): “FERMATA ONDA POSTFASCISTA DI MARINE LE PEN

“La Francia dice no all’estrema destra. Il fronte popolare e repubblicano ferma l’onda postfascista di Marine Le Pen. Con il voto di oggi i cittadini francesi si schierano dalla parte dell’Europa e della democrazia: nel loro Paese non c’è spazio per fascisti e estremisti”, scrive Matteo Ricci, europarlamentare Pd, in un post sui social. 

ELEZIONI IN FRANCIA, GOZI: “LA NOTIZIA DELLA MORTE DEL MACRONISMO ERA ESAGERATA

“Diciamo che la notizia della morte del centro e del macronismo era grandemente esagerata”. Lo scrive su X Sandro Gozi, eurodeputato di Renew Europe eletto in Francia con la lista del presidente Macron, commentando l’esito del secondo turno delle elezioni legislative in Francia. 

ELEZIONI IN FRANCIA, BONELLI: “GRANDE RISULTATO ROSSO-VERDE DEDICATO A MELONI E SALVINI

 “‘Allons enfants de la Patrie Le jour de gloire est arrivé! Contre nous de la tyrannie’ Questo è dedicato a Meloni e Salvini! Il grande risultato rosso-verde di NFP in Francia. Uniti si vince. Ora dobbiamo andare avanti in Italia per un’alleanza democratica, antifascista, progressista ed ecologista per cacciare l’estrema destra dal governo in Italia. Chi non comprende che nel nostro paese è necessaria un’alleanza per mandare all’opposizione la destra non fa gli interessi dell’Italia”. Cosí su X il portavoce di Europa Verde e deputato di Verdi e Sinistra Angelo Bonelli commentando i primi risultati delle elezioni francesi. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy