NEWS:

Il wedding-day dei “Venterzi”: a Rimini tra balli, glamour e ospiti vip

Simona Ventura e Giovanni Terzi sposi nel sabato della Notte Rosa riminese. Dal Grand Hotel hanno detto sì davanti a Stefano Bonaccini, scelto per officiare le nozze. Tra ospiti vip e Milly Carlucci testimone

Pubblicato:07-07-2024 09:34
Ultimo aggiornamento:07-07-2024 14:29

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

RIMINI – Simona Ventura e Giovanni Terzi si sono detti sì nel week end della Notte Rosa al Grand Hotel di Rimini, per una festa- come ci si aspettava- all’insegna di “frizzi, lazzi e cotillon”…insomma non ci si poteva aspettare altro dalla regia di Enzo Miccio, re dei matrimoni da favola, insieme alla conduzione del governatore Stefano Bonaccini– che ha officiato la cerimonia- e da una testimone dal calibro di Milly Carlucci (rigorosamente in rosa, anzi fucsia). Circa 200 gli invitati per una cerimonia attesissima dagli amanti del gossip.

Per nessuno dei due neo sposi è un “debutto”: per la conduttrice è la seconda volta all’altare, dopo il primo matrimonio con Stefano Bettarini, nel 1998, con il quale ha avuto due figli (Niccolò e Giacomo). La terza invece per il giornalista: vedovo dalla prima moglie, si è separato poi dalla seconda con cui ha avuto un figlio. I due, insieme dal 2018, hanno deciso quindi di ufficializzare la loro unione scegliendo la location del Grand Hotel riminese, dove insieme curano da diversi anni una rassegna di incontri con ospiti celebri sull’attualità. In realtà il wedding day era stato già cercato, ma poi è intervenuta la pandemia che ha inevitabilmente impedito la possibilità di celebrare l’occasione con un grande party. Quindi finalmente la proposta è arrivata sotto i riflettori di “Ballando con le stelle“, in cui entrambi gli sposi erano concorrenti. Di qui la scelta di Milly come “prima” testimone. Per lo sposo invece il testimone scelto è stato il medico Marco Di Terlizzi. 


L’esclusiva delle foto ufficiali dell’evento è del settimanale Chi, ma dai social sono trapelati video in cui i protagonisti della giornata appaiono felici, sorridenti e in forma smagliante. Non è mancata l’ironia sul loro rapporto: durante le promesse, Supersimo ha infatti ammesso di non aver mai letto un libro del suo sposo, ma di amarlo lo stesso. E poi brindisi, taglio di una torta galattica e balli, tanti balli con a condurre le danze sul palco direttamente i “Venterzi“- come si autonominano, in omaggio alla moda delle coppie Vip di unire i cognomi.

E alla fine, vissero tutti felici e contenti.

—  

“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy