Conte: “130 opere strategiche per un’Italia veloce. No spazi a criminalità”

"Il calo del Pil era previsto", dice il premier. E punta sulla "capacità del paese di dare un colpo di reni e affrontare questo rilancio"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Con il dl semplificazioni si introduce “l’elenco di 130 opere strategiche per l’Italia veloce individuate specificamente dal Mit. A queste aggiungiamo quelle per Cortina e quelle di competenza di altri ministeri, sanità, carceri, polizia”. Lo dice il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa a Palazzo Chigi.

“ALZIAMO LIMITE VELOCITÀ ITALIA, MA NON DAREMO SPAZIO A FORZE CRIMINALI”

“Alziamo il limite di velocità dell’Italia, che deve correre. Ma al contempo alziamo i presidi di legalità, gli autovelox. Noi non vogliamo assolutamente offrire spazio alle forze criminali“, dice ancora Conte. E aggiunge: “Il controllo della certificazione antimafia sarà più celere. A portata di clic”.

“OGGI CANTIERI IMPANTANATI, NOI OFFRIAMO STRADA VELOCE”

“Oggi il rapporto coi cittadini e le imprese è un percorso a ostacoli in cui finiscono impantanati cantieri e opere anche strategiche. Noi vogliamo rimediare a tutto questo. Offriamo una strada a un percorso a scorrimento veloce a tutte queste opere”, dice ancora Conte.

LEGGI ANCHE: Ok del governo ‘salvo intese’ al dl Semplificazioni: le novità su appalti, opere e procedimenti

“CALO PIL SIGNIFICATIVO E PREVISTO, ORA ITALIA DEVE DARE COLPO DI RENI”

“Purtroppo si tratta di un calo significativo che avevamo previsto e tutti gli istituti accreditati avevano previsto. Ma non dobbiamo lasciarci spaventare dal calo del Pil. Il problema è la capacità del paese di dare un colpo di reni e affrontare questo rilancio“, dice Conte commentando le stime della commissione Ue sul Pil.

“GESTAZIONE DOLOROSA DL SEMPLIFICAZIONI? UNA RIVOLUZIONE, RISULTATO CLAMOROSO”

“Posso acconsentire su una gestazione sofferta. Ma che sia stata dolorosa mi sembra esagerato. Il Dolore lasciamolo per altre vicende…”. Lo dice il premier rispondendo a chi gli domanda della “gestazione dolorosa” del dl semplificazioni. “E’ una rivoluzione che non e’ mai stata fatta. Il fatto di aver fatto convergere 4 forze di maggioranza, lei dice che e’ una gestazione sofferta. Io dico che e’ un risultato clamoroso”, aggiunge Conte rivolto alla cronista.

“MI VANTERO’ DEL DECRETO E DEGLI EFFETTI CHE PRODURRA'”

“Mi aspetto molto da questo decreto. Mi vanterò di questo decreto. Tutta l’Italia dovrebbe farlo. Ma ancora di più dovremo vantarci dei risultati che contiamo di conseguire anche grazie a questo decreto”. Lo dice il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa a proposito del tour nelle capitali europee che comincia oggi.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

7 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»