Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Lazio, edizione del 7 giugno 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA, ISTIGAVANO SUI SOCIAL ALL’ODIO RAZZIALE: 12 INDAGATI

Istigavano all’odio razziale pubblicando sui social scritti, video e immagini dal contenuto discriminatorio, antisemita e negazionista. Per questo dodici persone sono indagate dalla Procura di Roma per associazione finalizzata alla propaganda e all’istigazione per motivi di discriminazione etnica e religiosa e nei loro confronti i carabinieri del Ros hanno eseguito la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Le indagini hanno svelato l’esistenza di un gruppo denominato “Ordine Ario Romano” e la pianificazione di un’azione ai danni di una struttura della NATO attraverso ordigni esplosivi artigianali.

ROMA, DE VITO DA M5S A FORZA ITALIA: RAPPRESENTA LE MIE IDEE

Il presidente dell’Assemblea Capitolina, Marcello De Vito, dopo avere lasciato 2 settimane fa il Movimento 5 Stelle, ha annunciato il suo ingresso in Forza Italia. “Ho lasciato il Movimento 5 stelle perchè non ho più retto alle mille capriole ideologiche- ha detto De Vito- Avevo valutato se smettere di fare politica, poi ha prevalso la decisione di mettere a frutto l’esperienza accumulata in questi anni”. Per l’ex candidato sindaco di Roma nel 2013, quella a Forza Italia è stata un’adesione naturale: “Mi sono rivolto a quell’area politica che ha sempre rappresentato le mie idee, la mia cultura, anche prima che entrassi in politica” ha spiegato De Vito.

RINASCONO LOCALI EX FILM STUDIO A ROMA, ORA DIVENTANO “SCENA”

Il Film Studio, storico cinema nel cuore di Trastevere, diventa “Scena”, cioè Spazio, Cinema, Eventi e Nuove Arti. La Regione Lazio nel 2019 ha riacquistato in via definitiva i locali per poi trasformarli, con 760mila euro di lavori, in un centro di incontro dedicato al cinema, alla letteratura, alle arti, alla formazione e alla fotografia. “Io qui venivo con mia madre- ha raccontato il governatore Nicola Zingaretti- Scena vuole essere una particella di promozione culturale e sarebbe bello associare a questo nome quello di Gianni Borgna, per proiettare nel futuro quell’idea di città che è anche e soprattutto relazioni sociali e culturali.

GLOBE THEATRE INTITOLATO A GIGI PROIETTI, RAGGI: NUOVA RINASCITA

Gigi Proietti Globe Theatre Silvano Toti. Si chiamerà così da oggi il teatro di Villa Borghese, casa artistica del grande attore romano scomparso il 2 novembre del 2020. La sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha annunciato la novità, insieme al nuovo logo, in occasione della nuova stagione estiva del Globe, realizzata lasciando la direzione artistica di Proietti. “Questo nuovo nome rappresenta una nuova rinascita del Teatro- ha detto Raggi- L’aggiunta del nome non è un dettaglio ma un modo in cui la città riconosce un suo artista importante e gli dedica il suo teatro”. Per Carlotta Proietti, una delle 2 figlie del celebre attore “sapere che questo teatro porta il nome di nostro padre è qualcosa di importante e sconvolgente”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»