Sea Watch, i 62 migranti della Asso 25 sbarcano a Pozzallo. Salvini: “Li prende il Vaticano”

A Pozzallo lo sbarco dei 62 migranti salvato in acque maltesi. Sea Watch esulta: "I porti sono aperti". Mattarella: "Salvare vite umane dà prestigio all'Italia"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “I porti sono aperti. Un anno dopo l’annuncio del Viminale di chiuderli, il mercantile Asso 25 sbarca le persone soccorse in Italia, a Pozzallo, in Sicilia. È un importante atto di responsabilità delle autorità italiane, sebbene l’assistenza sia arrivata dopo oltre 48h e a più di 24h dal nostro SOS”. Così su twitter la ong Sea Watch che dopo aver salvato 62 migranti soccorsi da un rimorchiatore in acque Sar maltesi, li ha accompagnati in Italia.

SALVINI: OGGI ACCOLTI DAL VATICANO, OGNUNO FA LA SUA PARTE

“Gli sbarchi sono diminuiti del 90 per cento rispetto allo scorso anno. E di più, i pochi che riescono ad arrivare, ad esempio quelli che stanno arrivando oggi, saranno accolti a spese del Vaticano e dei vescovi italiani. Cosi’ ognuno fa la sua parte”. Lo dice il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini in un comizio a Romano di Lombardia a proposito della nave che ha attraccato a Pozzallo dove sbarcheranno i migranti soccorsi in acque maltesi.

MATTARELLA: SALVARE VITE UMANE PORTA PRESTIGIO ALL’ITALIA

“L’Italia è collocata dentro il mare e la sua dimensione marittima è ineliminabile. Per questo l’azione della Marina è fondamentale: è l’azione che garantisce la sicurezza del nostro Paese, dei suoi mari e delle sue coste sotto ogni profilo: la sicurezza in generale, il mantenimento della pace, la sicurezza della libertà di navigazione e dei commerci, la sicurezza delle infrastrutture, il salvataggio di vite umane – in questi anni con molta intensità – che ha reso prestigio al nostro Paese”. Cosi’ il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione dell’incontro con una rappresentanza della Marina Militare per la Festa della Marina.

“Questa azione- aggiunge il capo dello Stato- viene svolta non soltanto nel nostro mare, il Mediterraneo, con l’operazione ‘Mare sicuro’, che garantisce la sicurezza del mare avanti a noi, ma anche lontano. E anch’io sottolineo l’importanza dall’Operazione Atalanta, che ha recato al nostro Paese un grande prestigio in sede internazionale. Il prestigio viene assicurato da tante attività della Marina in sede internazionale; l’ammirazione che, per esempio, riscuote la Nave Vespucci quando, in giro per il mondo, viene accolta con entusiasmo ovunque”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

7 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»