Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Toti lancia l’ipotesi Salvini premier: potrebbe correre proprio lui

"Il futuro di Matteo lo sceglierà Matteo. Ma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

toti salvini“Il futuro di Matteo lo sceglierà Matteo. Ma il segretario della Lega credo che possa ambire serenamente a correre come premier “. A parlare dell’ipotesi Salvini candidato premier è stato, quest’oggi in un dibattito su Sky, il neo governatore della Liguria e fedelissimo di Silvio Berlusconi, Giovanni Toti.

Il neo presidente ne ha parlato in una diretta tv alla presenza dello stesso Salvini. “Dovremo trovarci intorno a un tavolo come centrodestra per decidere la squadra per mandare a casa Renzi- ha aggiunto- In Liguria ci siamo riusciti spero che riusciremo a farlo anche a livello nazionale. Certo dovrà essere il nostro elettorato a  scegliere. Occorre dunque trovare un modo per fare le primarie, ma non come quelle del Pd. Se tutti i partiti fossero d’accordo, si potrebbe pensare a stabilire le primarie per legge come metodo di selezione”, una sorta di “pre Italicum”.

Insomma, ripete Toti, “Che salvini possa ambire correre come premier e sotto gli occhi di tutti”, ma poi precisa: “Non ho incoronato nessuno. Ho detto che Salvini è uno dei leader del centrodestra e correrà se vorrà alle eventuali primarie del centrodestra”.

“Il mio antagonista non è Berlusconi, è Renzi” ha replicato poco dopo lo stesso Salvini.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»