Alex Schwazer, Olimpiadi più lontane: Tas respinge ricorso, rimane squalifica per doping

Alex Schwazer
Il marciatore italiano, campione olimpico a Pechino 2008, chiedeva il reintegro per poter partecipare alle olimpiadi di Tokyo dopo l'assoluzione della giustizia italiana
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il Tas (Tribunale arbitrale dello Sport) ha respinto il ricorso di Alex Schwazer per la riapertura del processo sportivo e la sospensione della squalifica per doping. Dopo il parere contrario di Wada e World Athletics, ora anche il Tribunale di Losanna dice no, allontanando le possibilità del marciatore di partecipare alle Olimpiadi di Tokyo.

Dopo l’ordinanza del gip di Bolzano che aveva scagionato Schwazer dalle accuse di doping, ora i legali attendono la sentenza della corte federale svizzera.

LEGGI ANCHE: Alex Schwazer assolto dall’accusa per doping. Sandro Donati: “Agguato contro di lui”

LEGGI ANCHE: Schwazer a Sanremo: “Vinto in tribunale, ora voglio essere giudicato dallo sport”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»