Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Politico, edizione del 7 maggio 2019

https://www.youtube.com/watch?v=2QW8pnuabdY&feature=youtu.be ULTIMATUM M5S ALLA LEGA: SIRI HA 24 ORE PER DIMETTERSI Armando Siri si dimetta "oggi, è l'ultimo giorno utile". Luigi Di
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ULTIMATUM M5S ALLA LEGA: SIRI HA 24 ORE PER DIMETTERSI

Armando Siri si dimetta “oggi, è l’ultimo giorno utile”. Luigi Di Maio dà l’ultimatum al sottosegretario leghista indagato per una presunta mazzetta di 30mila euro. E’ la vigilia del Consiglio dei ministri, in agenda domani, che dovrebbe portare a una decisione definitiva sulla vicenda. “Le polemiche non mi interessano”, taglia corto Matteo Salvini. E aggiunge che e’ ancora da dimostrare la colpevolezza di Siri.

MAFIA NIGERIANA, DE RAHO: PROTEGGERE CHI COLLABORA

Un permesso di soggiorno straordinario per proteggere i parenti dei collaboratori di giustizia. Lo propone il Procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero de Raho come strumento per combattere la mafia nigeriana. “Se non si proteggono i parenti che si trovano in Africa, gli indagati non collaborano”, spiega De Raho. Contro la tratta degli esseri umani il sottosegretario Vincenzo Spadafora ha insediato la cabina di regia a Palazzo Chigi. “Puntiamo al nuovo piano entro l’estate”, annuncia.

PRIVACY, IL GARANTE: RISCHIAMO LA SORVEGLIANZA DI MASSA

“Rischiamo la sorveglianza di massa”. A lanciare l’allarme e’ il garante della privacy Antonello Soro nel corso della presentazione alla Camera della relazione annuale. Soro boccia il ricorso ai trojan a fini intercettativi, mentre sul fronte dei consumi rivendica invece il contrasto al telemarketing aggressivo e chiede protezione per il “nuovo sottoproletariato del digitale, un Quinto Stato formato da quanti sono disposti a cedere, con i propri dati, la libertà”.

EUROPA. PRODI: CON QUESTO GOVERNO L’ITALIA PERDE

Questo governo litiga con tutti in Europa, indebolendo il ruolo dell’Italia. Romano Prodi interviene nella seconda giornata del convegno promosso a Matera da Cgil, Cisl e Uil. E sottolinea come il nostro paese sia sempre stato “collante in Europa. Aver perso questo ruolo è gravissimo”, attacca il professore. I confederali, in vista delle elezioni europee, chiedono una riforma per una Europa che soffre.

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»