Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Pd, Emiliano a Renzi: “Non servono superuomini, vince la comunità”

"Questa e' un'unica arca nella quale sono comprese tutte le speranze e le possibilita' per consentire all'Italia di venire fuori dalle crisi di questi anni",
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA  – “Un nuovo fallimento avrebbe proporzioni gravissime. E un nuovo fallimento del Pd non fa comodo ai tuoi avversari interni, Matteo“, dice Michele Emiliano, dal palco dell’assemblea Pd.

“Questa e’ un’unica arca nella quale sono comprese tutte le speranze e le possibilita’ per consentire all’Italia di venire fuori dalle crisi di questi anni”, aggiunge Emiliano.

Il presidente della Regione Puglia aggiunge: “Io vedo la tua sofferenza. E allora questa sofferenza mostrala. Perche’ questa gente non ha bisogno di superuomini al comando. A vincere e’ la comunita’“.

EMILIANO: “SUI PROGRAMMI GARANTIAMO LEALTA'”

“Non chiedere a noi di smettere di litigare tout court, senza una causale. Prova a prevenire le divisioni consentendo un dialogo con due mozioni che non entrano tecnicamente in maggioranza, ma che hanno dal mio punto di vista il dovere di sostenerti nella misura in cui tu sarai capace di costruire sui programmi un’unita’ di azione”. Cosi’ Michele Emiliano si rivolge a Matteo Renzi. “Sui programmi tu potrai contare sulla lealta’ degli uomini e delle donne che mi hanno sostenuto e credo di tutto il partito”, aggiunge Emiliano.

Michele Emiliano torna poi a citare Che Guevara, nel salutare il segretario del Pd Matteo Renzi dal palco dell’assemblea Pd. “Hasta la victoria, signor segretario”, dice il presidente della Puglia.

LEGGI ANCHE Pd, l’attacco di Orlando: “Assunte le peggiori prassi, nepotismo e clientelismo”

LEGGI ANCHE Pd, Renzi proclamato segretario: “Basta litigi”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»