La liason tra Renzi e Civati finisce pure senza auguri: “Avrà cancellato il numero…”

ROMA - "Viva, viva, viva Civati", ha detto il
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Civati_RenziROMA – “Viva, viva, viva Civati”, ha detto il segretario del Pd Matteo Renzi, poche ore prima che Giuseppe Civati lasciasse il Pd. Ma a cose fatte, dopo che Civati ha annunciato ufficialmente l’addio, tra i tanti messaggi di augurio a Civati è mancato proprio quello del premier. Non un sms, non una telefonata. Eppure Renzi e Civati insieme, erano stati i protagonisti della prima Leopolda, quella che ha lanciato il tema della ‘rottamazione’, del rinnovamento nella classe dirigente e nelle politiche del centrosinistra.

Pochi anni, ma ormai sembra un’era. All’agenzia Dire, che gli chiede se si sia sentito con Renzi dopo la decisione di lasciare il partito, Civati risponde laconico: “No, evidentemente ha cancellato il numero. E a questo punto mi viene un dubbio: ma vuoi vedere che i problemi di incomunicabilità interna nascevano da questo?”.

di Alfonso Raimo

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»