Tg Cinema, edizione del 7 aprile 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ADDIO ALLA CENSURA CINEMATOGRAFICA 

Addio alla censura cinematografica. Il ministro della Cultura, Dario Franceschini, ha firmato il decreto che accantona “quel sistema di controlli e interventi che consentiva ancora allo Stato di intervenire sulla libertà degli artisti”. Tra le pellicole censurate nella storia del cinema ci sono ‘Blow-Up’ di Michelangelo Antonioni, ‘Nodo alla gola’ di Alfred Hitchcock, ‘Arancia meccanica’ di Stanley Kubrick e ‘Totò che visse due volte’ di Ciprì e Maresco. Senza dimenticare il caso più eclatante di ‘Ultimo tango a Parigi’ di Bernardo Bertolucci, diventato simbolo del conflitto tra censura e libertà di espressione artistica. Il film con Marlon Brando e Maria Schneider è stato censurato a causa delle numerose scene erotiche che all’epoca hanno suscitato un forte impatto emotivo e sono state giudicate scandalose. Con il decreto, le pellicole saranno classificabili in base al pubblico di destinazione: opere per tutti, opere non adatte ai minori di anni 6, opere vietate ai minori di anni 14 (ma possono essere visionate a 12 anni compiuti e con un genitore ) e opere vietate ai minori di anni 18 (ma possono essere visionate a 16 anni compiuti e con un genitore). 

‘LA SIRENETTA’, IN SARDEGNA IL SET DEL LIVE-ACTION DISNEY

‘La Sirenetta’ è pronta per tuffarsi di nuovo sul grande schermo. Il classico d’animazione Disney del 1989 torna al cinema in versione live-aciton, diretto da Rob Marshall. Nei panni di Ariel, la principessa sirena che sogna di diventare umana, è stata scelta la cantante R&B afroamericana Halle Bailey. La pellicola, come riporta Variety, sarà girata in Sardegna, nota per le sue acque cristalline color smeraldo. La troupe sbarcherà a Santa Teresa di Gallura, sulla costa settentrionale dell’isola, nelle prossime settimane.

WEINSTEIN, RICORSO ALLA CONDANNA PER STUPRO E MOLESTIE

Harvey Weinstein, ex re dei produttori cinematografici di Hollywood, ha presentato un ricorso contro la sua condanna a 23 anni di carcere per molestie sessuali e stupro e chiede un nuovo processo. Secondo  Barry Kamins, legale di Weinstein, il giudice James Burke ha commesso numerosi errori che hanno portato a un processo falsato. Tra questi, quello di aver consentito la testimonianza di alcune donne le cui accuse non sono risultate in un’incriminazione penale: sono state sentite “solo per mostrare come sia abominevole Weinstein”, si legge sulla documentazione dell’appello, che mina la vittoria del movimento  femminista #MeToo, avuta nel 2020 con la condanna del produttore.

‘SPACE JAM: NEW LEGENDS’, DA SETTEMBRE AL CINEMA 

Il campione NBA LeBron James è pronto per vivere un’epica avventura a fianco dell’intramontabile Bugs Bunny, nel film evento di animazione/live-action ‘Space Jam: New Legends’. A venticinque anni dall’uscita del primo film ‘Space Jam’ con Michael Jordan, il sequel vede LeBron e il suo giovane figlio Dom intrappolati in uno spazio digitale da una malvagia Intelligenza Artificiale. Qui il protagonista e l’intera banda dei Looney Tunes si ritroveranno sul campo di gioco contro i campioni digitalizzati dell’A.I.: una super potente squadra di basket piena di professionisti ‘all stars’. Il film sarà distribuito in tutto il mondo da Warner Bros. Pictures e arriverà in Italia al cinema a settembre.

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»