fbpx

Tg Politico Parlamentare, edizione del 7 aprile 2020

ARCURI: ABITUIAMOCI ALLE MASCHERINE

“Non siamo a pochi passi dall’uscita dall’emergenza, non siamo a pochi passi da un’ipotetica ‘ora x’ che ci riporterà alla situazione di prima”. Non usa mezze parole il commissario straordinario Domenico Arcuri per invitare gli italiani a tenere duro nel rispetto delle regole per contenere il coronavirus. “Ci dovremo abituare ad utilizzare le mascherine”, dice Arcuri che in conferenza stampa censura chi pensa a un clima da ‘liberi tutti’. Il commissario ricorda che fin qui i morti sono stati 16.523 e che ora le misure intraprese cominciano a produrre i primi effetti. Ma proprio per questo i sacrifici fatti non vanno vanificati con comportamenti irresponsabili. Il peggio e’ decisamente alle spalle, invece, sul fronte della fornitura di materiale sanitario. “L’Italia- assicura ancora il commissario- e’ in grado di distribuire venti milioni di mascherine la settimana”.

VARATO IL PIANO PER LE IMPRESE, CONTE: MISURE PODEROSE

Il governo mette in campo “una potenza di fuoco” da 400 miliardi per sostenere le piccole e medie imprese. Col decreto varato ieri, sull’economia nazionale – dice il presidente del Consiglio Giuseppe Conte – viene stanziato un intervento poderoso che non ha precedenti nella nostra storia. Il provvedimento prevede tra le altre misure il potenziamento del fondo di garanzia per le piccole e medie imprese, coperto fino al 100%; lo Stop alle tasse per aprile e maggio, che vengono rinviate a giugno. E ancora: il potenziamento della ‘golden power’, che servira’ a tutelare maggiormente gli asset strategici. Positiva l’accoglienza delle borse, Piazza Affari in deciso rialzo.

ISTAT: 2 MILIONI DI AZIENDE FERME, CROLLO DEI CONSUMI

Le misure di contenimento innescate dal Coronavirus stanno causando “uno shock rilevante, senza precedenti storici” e la rapida evoluzione della pandemia rende difficile anche rilevare “l’intensita’ degli effetti”. A dare l’allarme e’ l’Istat che sottolinea come il lockdown del Paese fino a giugno possa produrre un calo dei consumi del 10 per cento. Nella nota mensile sull’andamento dell’economia, l’istituto rileva che il blocco delle attivita’ produttive coinvolge piu’ di un terzo della produzione. Oltre 2 milioni le imprese ferme, quasi la meta’ del totale. Dal lato dell’occupazione sono 7 milioni e mezzo gli addetti che hanno subito una riduzione del lavoro.

WWF: CHIUDERE I MERCATI DI FAUNA SELVATICA

Chiudere urgentemente i mercati illegali o non regolamentati di fauna selvatica del sudest asiatico. Scongiurare così il ripetersi di emergenze come quella legata al coronavirus. È l’appello che emerge da una nuova ricerca del WWF dopo un sondaggio condotto a marzo tra 5.000 partecipanti provenienti da Hong Kong, Giappone, Myanmar, Tailandia e Vietnam. L’82% degli intervistati e’ estremamente o molto preoccupato per la pandemia, un altro 93% sostiene le azioni dei loro governi per eliminare i mercati illegali e non regolamentati.

 
 
 
 
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

7 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»