Coronavirus, rifugiati donano visiere al personale sanitario del Moscati di Taranto

Hanno lavorato assieme ai componenti della cooperativa Giovanni Paolo II. "È stato un modo per ringraziare chi è "in trincea contro il covid"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI –  Hanno realizzato 120 visiere protettive e le hanno donate ai medici, agli infermieri e agli operatori sanitari che lavorano nei reparti Covid dell’opsedale Moscati di Taranto. A realizzarle sono stati i rifugiati e richiedenti asilo di Taranto che hanno lavorato assieme ai componenti della cooperativa Giovanni Paolo II che si occupa di loro. “È stato un modo per ringraziare chi è “in trincea – spiegano – contro il coronavirus”.
“Si tratta – commenta Gabriella Ficocelli, assessora comunale ai Servizi sociali di Taranto – di una iniziativa solidale che evidenzia un modello di collaborazione di chi fa parte dello Sprar ionico”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»