Coronavirus, rifugiati donano visiere al personale sanitario del Moscati di Taranto

Hanno lavorato assieme ai componenti della cooperativa Giovanni Paolo II. "È stato un modo per ringraziare chi è "in trincea contro il covid"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

BARI –  Hanno realizzato 120 visiere protettive e le hanno donate ai medici, agli infermieri e agli operatori sanitari che lavorano nei reparti Covid dell’opsedale Moscati di Taranto. A realizzarle sono stati i rifugiati e richiedenti asilo di Taranto che hanno lavorato assieme ai componenti della cooperativa Giovanni Paolo II che si occupa di loro. “È stato un modo per ringraziare chi è “in trincea – spiegano – contro il coronavirus”.
“Si tratta – commenta Gabriella Ficocelli, assessora comunale ai Servizi sociali di Taranto – di una iniziativa solidale che evidenzia un modello di collaborazione di chi fa parte dello Sprar ionico”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

7 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»