Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Bologna e il 25 aprile al Pratello: la festa si farà, ma coprifuoco alle 23

La festa comincerà alle 9 di mattina e durerà fino alle 19. E i locali del Pratello dovranno chiudere tassativamente alle 23
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – L’assessore comunale Matteo Lepore conferma: la festa del 25 aprile al Pratello “anche quest’anno si svolgerà“. Lepore l’ha spiegato questa mattina al question time, rispondendo ad una domanda del leghista Umberto Bosco. Ma ci saranno due grosse novità: intanto il grosso della festa sarà concentrato in piazza San Francesco, per garantire una “maggiore sicurezza”. Inoltre i locali di via del Pratello dovranno chiudere alle 23. “Abbiamo condiviso che il concerto si svolga quest’anno in piazza San Francesco anzichè in piazza San Rocco. La festa comincerà alle 9 di mattina e durerà fino alle 19″, ha spiegato l’assessore. Via del Pratello, informa ancora Lepore, “sarà sgombra di spine e mescite, ci saranno solo banchetti informativi. E’ un passo in avanti molto importante sull’impatto della manifestazione”. Dalle 19 scatterà il deflusso della festa. “Per andare incontro alle sollecitazioni e agli esposti dei residenti abbiamo predisposto modalità organizzative per sgonfiare la presenza di persone“. Il Comune farà due ordinanze, che imporranno rispettivamente ai negozi alimentari e ai laboratori artigianali di chiudere alle 21 e ai pubblici esercizi di chiudere alle 23.

Quanto alle misure di sicurezza anti-terrorismo che saranno eventualmente necessarie, “se ci saranno grosse spese da affrontare, l’amministrazione si è detta disponibile a sostenerle”, informa l’assessore. Infine, le scritte che hanno imbrattato nei giorni scorsi il Pratello: un fatto “molto grave” secondo Lepore. Alcune delle scritte erano dedicate al caso Xm24, sotto sfratto dall’amministrazione. “Non sono abituato a dibattere con le scritte sui muri. Ma chi le fa deturpa la città. Certe campagne politiche sono sbagliate e controproducenti per chi le fa”. Bosco sollecita controlli durante la manifestazione. “Riscontro maggiore attenzione dell’amministrazione per chi risiede al Pratello. Vedremo se le ordinanze saranno fatte rispettare”.

di Mirko Billi, giornalista professionista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»