Cultura, presentate 388 domande per il bando regionale da 2,4 milioni

TRIESTE - Sono complessivamente 388 le domande presentate alla Regione da
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Gianni-Torrenti_640TRIESTE – Sono complessivamente 388 le domande presentate alla Regione da enti ed associazioni del Friuli Venezia Giulia relativamente al bando destinato alle iniziative culturali per il quale erano stati messi a disposizione 2,4 milioni di euro.
Delle nove linee di finanziamento previste, il maggior numero di istanze – pari a 146 – hanno riguardato l’avviso B ossia quello dedicato a eventi, festival e spettacoli dal vivo. Seguono le iniziative progettuali riguardanti manifestazioni di divulgazione della cultura umanistica e scientifica (Avviso I – 82 domande), manifestazioni espositive (Avviso G – 51), iniziative progettuali di divulgazione della cultura umanistica e scientifica, realizzate da istituti (Avviso H – 31), progetti sull’attività concertistica e le manifestazioni musicali delle orchestre della regione (Avviso C – 20), stagioni, rassegne musicali e eventi da parte di scuole di musica (Avviso D – 19), stagioni e rassegne di spettacolo dal vivo (Avviso A – 19), manifestazioni cinematografiche (Avviso E – 18) e i festival cinematografici internazionali (Avviso F – 2). Tra le 388 domande figurano anche le 67 giunte a seguito della riapertura dei termini dovuta al problema tecnico verificatosi ai server.
I numeri relativi alle istanze presentate quest’anno – spiega l’assessore regionale alla Cultura Gianni Torrenti – sono in linea con quelle fatti registrare in passato. Ora la commissione competente dovrà vagliare tutte le richieste ricevute, verificando se vi siano delle integrazioni da presentare. Contiamo, comunque, di provvedere alla pubblicazione delle graduatorie entro la metà del mese di giugno”.
L’assessore Torrenti esprime inoltre soddisfazione “per l’ampia partecipazione al bando. Tenendo conto che ogni singolo progetto può avere – oltre al capofila – più partner che lo sostengono, possiamo ritenere che siano poco meno di un migliaio gli enti le associazioni che hanno quindi risposto al nostro invito. Sono certo – conclude Torrenti – che la qualità delle proposte presentate saranno tutte di elevata qualità”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»