Renzi: “Porteremo la banda larga ovunque. Il futuro è qui”

L'Italia ha come obiettivo, da qui al 2020, di coprire tutto, il 100 per cento, a 30 Mbps. E almeno la meta' a 50 Mbps
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

renziROMA  – “Il piano banda larga interessera’ 224 citta’. Il tema e’ banda larga ovunque”. Inizia così la presentazione del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, del piano banda larga.

“L’Italia ha come obiettivo, da qui al 2020, di coprire tutto, il 100 per cento, a 30 Mbps. E almeno la meta’ a 50 Mbps”, spiega. “Presentiamo questa iniziativa ma siamo pronti a presentarne altre che abbiano le stesse caratteristiche. C’e’ la piena disponibiltia’. Siamo sempre pronti a dare una mano ai soggetti pubblici e privati che danno una mano al Paese”.

“Il compito istituzionale di chi sta da questa parte del tavolo e’ di fare le cose”, dice Renzi in conferenza stampa a Palazzo Chigi, con l’ad di Enel Francesco Starace e i sindaci di Bari, Perugia, Venezia, Catania, Cagliari. “L’Italia deve ripartire sbloccando le opere pubbliche e private. Il compito del nostro governo e’ far accadere le cose. Le infrastrutture sono il simbolo di questa partenza. Ma le infrastrutture non sono piu’ solo quelle tradizionali. Va benissimo mettere a posto le scuole, le strade. E’ fondamentale intervenire per ripulire e fare bonifiche. Ma accanto a questo occorre immaginare l’Italia dei prossimi 30 anni. E qui veniamo alla banda larga”. Il premier aggiunge: “E’ arrivato il futuro anche in Italia. La scommessa vera e’ fare di questo futuro un modo di cambiare la vita della maggior parte delle persone”.

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»