Moratti: “Lombardia in zona rossa? Interventi nelle zone a rischio”

letizia moratti
"In Ue lentezze burocratiche, non possiamo permettercele"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La Lombardia andrà in zona rossa? “Contenimento e accelerazione delle vaccinazioni, mitigazione del rischio con controlli e interventi rapidi nei territori maggiormente a rischio”. Così Letizia Moratti, assessore al Welfare in Lombardia, nel corso di ‘Mezz’ora in più’ su Raitre.

“IN UE LENTEZZE BUROCRATICHE, NON POSSIAMO PERMETTERLE”

L’Ema non ha ancora approvato il vaccino Johnson & Johnson mentre l’agenzia americana sì. Questa lentezza burocratica in una sanità di guerra non ce la possiamo permettere, dobbiamo lavorare tutti pancia a terra per dare le dosi agli italiani”, ha aggiunto Moratti.

“BENE DRAGHI SU STOP EXPORT, DELUSA DA UE”

Dell’operato di Ursula Von der Leyen “sono dispiaciuta e arrabbiata, si’. Mettiamola in positivo: sono molto contenta che il presidente Draghi grazie alla sua autorevolezza ha bloccato l’export di AstraZeneca in Australia. La solidarieta’ internazionale non deve essere messa in dubbio, ma in questo caso l’Europa ha esagerato”, ha concluso Moratti.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»