Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Sconto in bolletta per imprese dei Comuni geotermici: -10%

FIRENZE - Bollette dell'energia elettrica più leggere per le piccole e medie imprese dei sedici Comuni geotermici della
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

FIRENZE – Bollette dell’energia elettrica più leggere per le piccole e medie imprese dei sedici Comuni geotermici della Toscana. Lo stabilisce il protocollo d’intesa che oggi hanno firmato il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, e l’ad di Enel Green Power, Francesco Venturini, sancendo quanto già stabilito a maggio 2013: Enel si impegna a praticare un’offerta di energia elettrica con una riduzione fino a circa il 10% in bolletta per le pmi dei territori geotermici. In pratica sarà un prezzo dell’energia allineato a quelli che Enel pratica già ai grandi clienti industriali. La firma del protocollo risponde ad un’aspettativa delle imprese e rappresenta una prima forma di valorizzazione dell’energia prodotta nelle zone geotermiche e dei possibili benefici positivi a livello locale. Se le imprese allacciate alla media tensione che potranno beneficiare della nuova offerta Enel sono circa 150-200, le potenziali piccole medie imprse sono invece diverse migliaia (2.610 solo quelle manifatturiere secondo dati Irpet).

impianto geotermico

“Oggi abbiamo concluso un accordo che ha effetti concreti per i territori dell’Amiata, della Val di Cecina e Volterra, insomma per i 16 comuni geotermici tra Siena Grosseto e Pisa, dove le medie, le piccole fino addirittura alle piccolissime imprese godranno di una riduzione in bolletta- ha detto il presidente Rossi-. Questo sconto in parte va a compensare i disagi di una zona che è ancora distante in termini di comunicazione e di viabilità dai grandi flussi di traffico. Direi che siamo di fronte a una svolta positiva e importante: Enel si espone e rappresenta una leva, anche se non l’unica, per favorire l’attrazione investimenti per altre imprese. Sicuramente questo non basta, bisogna lavorare di più sulle infrastrutture, come sulla Grosseto Siena su cui il Governo ha già messo i finanziamenti e sul completamento della Tirrenica su cui si aspettano le risultanze da Bruxelles perché si riformi l’accordo tra il ministero dei trasporti e società Autostrade. Stiamo tenendo alta l’attenzione perché gli iter procedano”. L’ad Venturini, invece, ha sottolineato che questo sconto e il lavoro congiunto con la Regione, “costituiscono la strada per favorire la crescita economica e sociale delle aree geotermiche”.

di Carlandrea Poli, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»