Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

In Botswana i medici sono anche online con la starup ‘E-Consult’

Un'intera consultazione medica, dal racconto dei sintomi fino all'eventuale prescrizione di una medicina e al suo acquisto, può avvenire online
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Una piattaforma che consente di organizzare consulti medici privati da cellulare, utile per evitare di affollare gli ambulatori in periodo di pandemia, oltre che per garantire assistenza anche a chi abita nelle zone rurali che costituiscono larga parte del territorio del Botswana. A svilupparla una squadra di giovani professionisti locali. La piattaforma, denominata Doctor’s E-Consult, mette insieme medici di numerose specializzazioni, dai cardiologi ai dentisti, insieme ai pazienti e ai farmacisti. In questo modo un’intera consultazione medica, dal racconto dei sintomi fino all’eventuale prescrizione di una medicina e al suo acquisto, può avvenire online.

Intervistata dalla emittente britannica Bbc, Loatile Nkala, una delle ideatrici dell’applicazione, ha ricordato alcune esperienze personali che l’hanno spinta a creare un servizio come E-Consult. “Mio nonno era diabetico e non poteva andare da un dottore nella capitale Gaborone” ha raccontato: “Così siamo finiti per provare con la medicina a domicilio”.
Sollecitata sul fatto che non tutti in Botswana possiedono un cellulare, Nkala ha detto che il suo team sta lavorando a un’alleanza con il ministero della Salute per rendere disponibile la piattaforma nei centri di salute, che sono invece più diffusi sul territori. Secondo la giovane, infatti, la criticità principale è rappresentata dalla “carenza di dottori”.

Doctors E-Consult, riferisce il quotidiano locale Mmegi, è stato una delle startup vincitrici di un concorso organizzato dal Botswana Innovation Hub (Bih), un’organizzazione che risponde al ministero dell’Educazione, per promuovere i progetti più innovativi per affrontare i problemi causati dalla pandemia di Covid-19.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»