VIDEO | Fico a Napoli consegna 10 borse premio agli ‘Scugnizzi a Vela’

Il presidente della Camera ha partecipato alla premiazione del progetto a sostegno dei giovani a rischio devianza dell'area penale campana
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Se non aiutiamo gli altri, non avremo fatto nulla nella vita. Sono orgoglioso di poter testimoniare oggi che ci sono persone capaci di pensare al prossimo, che c’è una società civile attiva per donare agli altri”. Il presidente della Camera Roberto Fico ha presentato così le iniziative del programma “Scugnizzi a Vela”, un progetto di sostegno ai giovani a rischio devianza dell’area penale campana.

Nella base navale della Marina Militare di Napoli, Fico ha partecipato alla premiazione di dieci ragazzi che hanno ricevuto alcuni contributi come corsi di guida o attrezzature fotografiche, indispensabili per poter conseguire i propri obiettivi di crescita personale. Dieci vere e proprie borse premio per altrettanti progetti di vita.

Lavoriamo perché i nostri figli possano riscattarsi, e Napoli, da questo punto di vista, è una città magica”, ha detto Fico ai partecipanti, ragazzi provenienti da famiglie disagiate della Campania, dal centro di giustizia minorile della Campania, da comunità educative e di alloggio del territorio.

Grazie a “Scugnizzi a Vela”, Vincenzo e Filippo hanno ricevuto buoni per l’acquisto di carburante che gli permetterà di raggiungere i luoghi di lavoro a Caserta e nel porto di Napoli. Alessandro, Aniello, Domenico, Vincenzo e Sabino potranno studiare per ottenere la patente B; Christian la patente A. Francesco, che aspira a fare il cantante, il buono per l’acquisto di strumentazione elettronica, mentre Hashraf quello per contribuire alla retta dell’istituto privato per il diploma di scuola media superiore. E Giuseppe potrà partecipare al corso di meccatronica, necessario a migliorare la conoscenze di diagnosi delle moto.

Questi giovani partecipano ai progetti dello Scugnizzo a Vela, con le barche impiegate come materiale didattico: in alcuni locali interni alla Base Navale del Molosiglio i ragazzi possono infatti apprendere le varie tecniche per manutenere le imbarcazioni in legno a vela.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

7 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»