VIDEO | Mika canta ‘Amore che vieni, amore che vai’ e incanta Sanremo con De André

Nella terza giornata del Festival, il cantante ha reso omaggio all'Italia cantando uno dei brani più famosi di Fabrizio De André
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “De André ha scritto una canzone che dice proprio quello che penso io dell’amore, che comincia e poi finisce. E’ come se nel mondo ci fosse tutta questa quantità d’amore che tutti vogliamo e non basta per tutti nello stesso momento, così ce la scambiamo, ce la passiamo così possiamo amare di più e anche perdonare l’amore quando se ne va”. Con queste parole il cantante libanese, naturalizzato britannico, Mika, ha introdotto l’omaggio che ha reso all’Italia cantando nella terza serata del Festival di Sanremo un dei brani più celebri e intensi di Fabrizio De André ‘Amore che vieni, amore che vai‘.

LEGGI ANCHE

VIDEO | Miss Keta, Elettra Lamborghini e il quasi bacio a Sanremo: l’ironia dei social

A Sanremo tango bollente per Georgina Rodriguez, ma è Ronaldo show

Sanremo, il Festival di Amadeus ‘re’ degli ascolti: share al 53,3%

Mika, che ha fatto del Bel Paese un po’ la sua seconda casa, ha raccontato delle lezioni che ha preso per imparare la lingua e di come, cercando “di capire l’Italia mi sono reso conto che più la conosci e meno la capisci, ma ascoltando la vostra musica io ho potuto veramente conoscere l’Italia. Grazie a Dalla, Battiato, Tenco e De André. Quante cose mi ha fatto capire dell’Italia De André, e di me. Quando mi hanno chiesto di rendere omaggio all’Italia, su questo palco qui all’Ariston, onestamente mi sono spaventato, poi ho pensato, no non devo spaventarmi c’è il mio amico De André”.

IL VIDEO E’ DISPONIBILE SULLA PIATTAFORMA RAI PLAY. CLICCA SUL LINK:

https://www.raiplay.it/video/2020/02/sanremo-2020-mika-omaggio-a-fabrizio-de-andre-amore-che-vieni-amore-che-vai-975f3d56-59cc-4219-b6fc-893b2e4c43a7.html

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

7 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»