A Sanremo tango bollente per Georgina Rodriguez, ma è Ronaldo show

Il calciatore ha accompagnato la fidanzata Georgina Rodriguez al suo debutto come co-conduttrice accanto ad Amadeus e Alketa Vejsiu
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

SANREMO – Dai campi di calcio alla platea del Teatro Ariston. Al Festival di Sanremo, nella serata dei duetti, tra le poltroncine della prima fila è arrivato Cristiano Ronaldo. Il calciatore è sbarcato nella città dei fiori ma non per giocare una partita da protagonista. Questa volta, infatti, CR7 ha accompagnato Georgina Rodriguez al suo debutto come co-conduttrice accanto ad Amadeus e Alketa Vejsiu. Suo malgrado, però, il calciatore è stato al centro dei riflettori per buona parte della serata. Georgina regala un gagliardetto della Juventus al direttore artistico tifoso dell’Inter ed è subito siparietto. Il conduttore, con addosso una maglia metà bianconera e metà nerazzurra, ne riceve una tutta della Juve da Cristiano. Il nome dell’attaccante è subito entrato nelle tendenze di Twitter raccogliendo i commenti di tifosi e non. Si fa mezzanotte e Georgina regala un passionale tango argentino sulle note di “Roxanne” ma numero 7 della Juve torna ancora protagonista.

“Grazie- dice la modella- è la prima volta che lo ballo e sono felice di averlo fatto qui. Grazie anche a Cristiano che mi ha aiutato a casa”. E i fiori che le regala Amadeus sono tutti per il suo compagno che saluta con un tenero bacio. Niente da fare, anche da spettatore Cristiano è una super star.

Qui il video del tango ballato da Georgina Rodriguez.

https://www.raiplay.it/video/2020/02/sanremo-2020-terza-serata-tango-georgina-rodriguez-roxanne-89e2b26b-ea58-49d6-a464-a8caa61c78b4.html

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

7 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»