Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Politico, edizione del 7 febbraio 2019

https://youtu.be/CljdWGFkcHU SCONTRO ITALIA-FRANCIA, PARIGI RICHIAMA L'AMBASCIATORE E' piena crisi tra il governo italiano e quello francese. Dopo quelli che definisce "attacchi senza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

SCONTRO ITALIA-FRANCIA, PARIGI RICHIAMA L’AMBASCIATORE

E’ piena crisi tra il governo italiano e quello francese. Dopo quelli che definisce “attacchi senza precedenti” Parigi ha deciso di richiamare l’ambasciatore a Roma per consultazioni. “Le ultime ingerenze sono una provocazione ulteriore e inaccettabile. I governi democratici si devono rispetto reciproco”, scrive in un comunicato il ministero degli Esteri francese. Il Pd denuncia l’isolamento dell’Italia e ricorda al premier Giuseppe Conte che esportiamo in Francia 46 miliardi di beni e più di 350mila cittadini italiani vivono Oltralpe. Il vicepremier Matteo Salvini cerca la strada del dialogo: “Siamo gente concreta e non vogliamo litigare con nessuno. Siamo pronti a voltare pagina”.

UE TAGLIA STIME PIL, TRIA: NO MANOVRA CORRETTIVA

Nel 2019 l’Italia crescera’ di un punto percentuale in meno rispetto alle previsioni di novembre. La Commissione europea ha tagliato le stime e l’anno prossimo il pil dovrebbe segnare solo un +0,2%. Per il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, si tratta solo di “una battuta d’arresto”, garantisce che non servirà una manovra correttiva e auspica un impegno del governo sulle infrastrutture per rilanciare la crescita.

CONTE DIFENDE SALVINI: TUTTI RESPONSABILI

Giuseppe Conte schiera il governo a difesa di Matteo Salvini. Le decisioni prese nel caso Diciotti, scrive il premier con i ministri Di Maio e Toninelli, furono “frutto di condivisione politica” di cui, dice Conte, “non posso non ritenermi responsabile”. Intanto la Giunta per le autorizzazioni del Senato ha ricevuto una lunga memoria di Salvini. “Il tribunale di Catania- sostiene il ministro dell’Interno- ha invaso una sfera di esclusiva prerogativa del governo”. Il voto della Giunta, che dovrà decidere se inviare o meno il caso Salvini all’aula del Senato, avverrà entro il 20 febbraio.

LANDINI PREPARA LA PIAZZA: SINDACATO E’ VIVO E VEGETO

Tutto esaurito a San Giovanni. Maurizio Landini prepara la manifestazione di sabato con una settimana di assemblee tra i lavoratori. Oggi è la volta di quelli di Vodafone a Roma. E avverte il governo: sabato, dice, tutti vedranno che il sindacato è vivo e vegeto e rappresenta la domanda di vero cambiamento.

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»