VIDEO|A Berlino soddisfatti i produttori laziali: “Torneremo a Fruit Logistica”

"Sentire i produttori soddisfatti e contenti ci sprona a fare sempre meglio", commenta il presidente di Arsial Antonio Rosati
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BERLINO –  Una vetrina internazionale, sempre più contatti e anche un affiatamento maggiore tra le aziende. Sono soddisfatto i produttori laziali presenti al Fruit Logistica, la fiera internazionale dell’ortofrutta in corso a Berlino fino a domani, dove Arsial ha allestito uno stand con le eccellenze del Lazio. Per loro, le cinque aziende presenti, si tratta di una opportunità di mostrare e proporre al mondo i loro prodotti e di tessere diverse pubbliche relazioni che spesso portano a nuovi affari.

“L’appuntamento è di quelli a cui non bisogna mancare, soprattutto per fare contatti con potenziali partner e clienti“, racconta Romano Pecchia, rappresentante di Csc Lazio, a Berlino con le zucchine di Fondi, rivelando di averne collezionati “circa una quindicina, di cui alcuni certamente molto promettenti”.

“Esperienza che certamente rifaremo in questo stand del Lazio che ogni anno è più bello”, aggiunge Mario Mattozzi di Funghidea e presidente di Fungo italiano certificato.

“Qui c’è sempre maggiore interesse per i nostri prodotti e si fanno sempre più contatti- dice Ernesto Baglioni, che dal 2006 partecipa alla fiera coi suoi asparagi di Canino.

“Non solo ci sono tanti potenziali clienti interessati ai nostri prodotti- aggiunge Luca Peppe, alla seconda esperienza al Fruit Logistica dove porta i suoi melograni- ma è impressionante il clima di armonia che si crea con aziende che potrebbero essere concorrenti”.

“Merito anche dei fantastici momenti conviviali con laboratori e racconti che animano lo stand dove si uniscono i prodotti, i sapori e le storie del territorio“, spiega Mario Di Vito, ‘padre’ del pomodoro torpedino, aggiungendo che “quando metti insieme un amministratore come Antonio Rosati, organizzatori, chef e produttori di questo livello, cosa vuoi di più dalla vita?”.

ROSATI: BENE LAZIO A FRUIT BERLINO, RADDOPPIAMO SPAZIO

 


“Sentire i produttori soddisfatti e contenti ci sprona a fare sempre meglio, ascoltare le esigenze e capire il mercato in questa grande vetrina mondiale che è il Fruit Logistica. Abbiamo già registrato dei miglioramenti da fare e per il prossimo anno raddoppieremo lo stand, perché abbiamo avuto tante richieste e, come abbiamo fatto con il vino, vogliamo concentrare di più le aziende del Lazio, perché più siamo uniti e più siamo forti”. A parlare con l’agenzia Dire è Antonio Rosati, presidente Arsial, in occasione di Fruit Logistica, la Fiera internazionale dell’ortofrutta in corso a Berlino fino a domani. “Adesso- aggiunge- ci prepariamo ad altre due grandi manifestazioni importantissime: ad aprile saremo al Vinitaly, dove tutto il settore del vino del Lazio sarà unito nel nostro stand e dove avremo un programma di animazione molto importante, con due Chef stellati. L’idea- dice ancora Rosati- è di puntare a quella che io chiamo ‘economia della bellezza’, cioè l’insieme di cultura, turismo e cibo. E poi a maggio ci sarà Tutto Food a Milano, un’iniziativa molto importante, cresciuta e diventata un punto di riferimento per il cibo di alta qualità. Lì si creano contatti importanti con grandi operatori internazionali, e come Regione Lazio e Arsial faremo la nostra parte a favore delle nostre aziende”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

7 Febbraio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»