Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Covid, in Giappone gli esperti confermano: “Omicron più contagiosa ma sintomi più lievi”

Giappone coppia asia
Ecco cosa risulta dai dati raccolti dall'Istituto nazionale del Giappone per le malattie infettive
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

FUKUOKA – Secondo l’Istituto nazionale del Giappone per le malattie infettive, “le persone infette dalla variante omicron del coronavirus mostrano la tendenza a manifestare sintomi lievi o assenti, sebbene l’infettività della variante sia più forte di quella della variante delta, che sta rapidamente rimpiazzando dovunque”.

“Il rischio che le persone sviluppino sintomi gravi dopo essere state infettate dalla variante omicron è tuttavia sconosciuto, ma dai dati a disposizione si presume che i pazienti tendono ad avere sintomi lievi”, ha aggiunto l’Istituto nella nota diffusa in giornata.

LEGGI ANCHE: Effetto variante Omicron, a Milano piovono disdette dei turisti

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»