Sondaggio Dire-Tecnè: Lega in calo, ma gli italiani scommettono sul voto nel 2020

Sondaggio settimanale dell'istituto Tecnè per l'Agenzia Dire
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – E’ la Lega il partito che perde maggiormente nei consensi degli italiani dell’ultima settimana, pur rimanendo stabilmente al primo posto: -0,6% rispetto a sette giorni fa, per un 34,7% complessivo.

Cresce invece Fratelli d’Italia, che in questa settimana fa registrare l’incremento migliore (+0,6%) confermandosi quarto partito col 10%. E’ quanto emerge dal sondaggio di Monitor Italia, nato dalla collaborazione tra Agenzia Dire e Istituto Tecne’, con interviste effettuate il 5 e 6 dicembre.

Leggere flessioni per gli altri partiti: Pd, M5S, Forza Italia e Italia Viva perdono 0,2%. Il Partito Democratico rimane secondo partito col 18,9%, seguito dal M5S al 15,6%. Forza Italia quinto partito col 7,9%, quindi Italia Viva con 3,9%. Bene Azione, il neonato movimento di Calenda e Richetti, che guadagna 0,4% nella settimana ed ora è nono partito, dietro +Europa, con l’1,5%.

DIRE-TECNÈ: QUASI DUE TERZI ITALIANI NON HA FIDUCIA IN CONTE 2

Aumenta sempre di più la sfiducia degli italiani al governo Conte 2: il 68,3% non ha più fiducia nel governo giallorosso. E’ quanto emerge dal sondaggio di Monitor Italia, nato dalla collaborazione tra Agenzia Dire e Istituto Tecne’, con interviste effettuate il 5 e 6 dicembre.

Il 25 ottobre solo il 57,3% degli intervistati dichiarava di non avere fiducia nel Conte 2 ma oggi la percentuale è schizzata di undici punti. I fiduciosi, che a fine ottobre erano il 30%, ora si sono attestati al 26%. Idee sempre più chiare per ampie fette della popolazione: solo sei settimane era infatti senza opinione il 12,7% degli italiani, ora si sono attestati al 5,7%.

DIRE-TECNÈ: PER METÀ ITALIANI FINE GOVERNO DOPO REGIONALI

Più della metà degli italiani non scommetterebbe su una legislatura che arriva fino alla fine del suo mandato. Per il 54,2% dei nostri connazionali, infatti, il governo cadrà a giugno 2020, con una crisi dopo le regionali. E’ quanto emerge dal sondaggio di Monitor Italia, nato dalla collaborazione tra Agenzia Dire e Istituto Tecne’, con interviste effettuate il 5 e 6 dicembre.

Fiducioso il 26% degli intervistati, che vede una legislatura arrivare fino alla fine. ‘Non sa’ il 19,8%.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»