“Non c’è più religione”, storia di integrazione e risate

Arriva nelle sale domani, 7 dicembre, il nuovo film di Luca Miniero con Claudio Bisio, Alessandro Gassmann e Angela Finocchiaro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Arriva nelle sale domani, 7 dicembre, il nuovo film di Luca Miniero “Non c’è più religione”, una divertente storia di integrazione con Claudio Bisio, Alessandro Gassmann e Angela Finocchiaro. Novanta minuti di commedia in cui l’incontro tra piccole comunità religiose, dà vita ad esilaranti scene comiche.

Trama

Il bambinello del presepe vivente è cresciuto: ha barba e brufoli da adolescente e nella culla non ci sta proprio. Bisogna trovarne un altro a tutti i costi! Una commedia esilarante sull’Italia di oggi, multietnica, senza figli e che si arrangia come può, con un lama al posto del bue e tre amici in lotta fra loro, al posto dei re Magi. Un presepe vivente così non si vedeva da 2000 anni nella piccola isola di Porto Buio.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»