hamburger menu

Vda lancia una stagione bianca con lo skipass elettronico unico

Per accedere agli impianti di risalita in tutte le stazioni

Pubblicato:06-11-2022 11:50
Ultimo aggiornamento:06-11-2022 11:51
Canale: Articoli
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

(DIRE – Notiziario Turismo e Sport) Aosta, 6 nov. – Uno skipass elettronico unico e internazionale, per accedere direttamente agli impianti di risalita in tutte le stazioni. È la principale novità della stagione invernale in Valle d’Aosta, che nel 2023 sarà anche Regione europea dello sport. Dopo un’estate da record, la regione alpina lancerà la prossima stagione turistica della neve dallo Skipass di Modena, il salone del turismo e degli sport invernali, dove sarà presente con un suo spazio dedicato, dall’1 novembre.

“Malgrado un autunno con temperature quasi estive, il settore degli impianti a fune valdostano si farà trovare pronto all’apertura della stagione invernale”, annuncia l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Valle d’Aosta Luigi Bertschy. Che aggiunge: “Le società hanno lavorato durante l’estate per dare corso agli investimenti, che hanno permesso di potenziare la portata dell’innevamento programmato e di procedere con la realizzazione di infrastrutture strategiche per offrire agli sciatori un’esperienza sciistica di qualità, anche grazie alla formazione erogata agli operatori del settore, al fine di garantire alti standard di sicurezza e un’attenzione particolare all’accoglienza del cliente”. Per Jean-Pierre Guichardaz, assessore al Turismo e allo Sport della Regione Valle d’Aosta, “lo skipass di Modena è sicuramente la ‘vetrina’ della neve più importante d’Italia per professionisti, operatori, appassionati di montagna e sportivi”. Ma non solo. “Si tratta anche- prosegue- di una bella occasione per celebrare i nostri campioni valdostani, che si distinguono a livello internazionale nelle varie discipline e che sono anche un importante modello per le giovani generazioni e per la promozione degli sport invernali, sia a livello agonistico che di base”.

Tra le varie novità che riguarderanno l’inverno 2022-2023, nel comprensorio di Breuil-Cervinia, che ha inaugurato la stagione già dall’1 ottobre, è attiva una nuova seggiovia, la Gran Sometta a Valtournenche, e una nuova pista, la numero 34, che collega la località di Cielo Alto alla partenza degli impianti di risalita di Bardoney, con un nuovo tapis roulant coperto in funzione al campetto di Cretaz. A Courmayeur, che inaugura la stagione invernale dal 26 novembre, quest’anno vi saranno impianti di innevamento artificiale che coprono l’80% delle piste del comprensorio. Dal 26 novembre prende il via la stagione sciistica anche a La Thuile nel comprensorio internazionale Espace San Bernardo, che collega la Valle d’Aosta con la Savoia francese (La Rosière): 152 chilometri di piste, un unico skipass internazionale e moderni impianti di risalita. La nuova stagione presenterà, inoltre, un nuovo percorso di sci alpinismo transfrontaliero, nell’ambito del progetto italo-francese Nouvelles Liaisons, attraverso il Colle del Piccolo San Bernardo. Sempre il 26 novembre aprirà anche il comprensorio sciistico di Pila, che per la prossima stagione invernale ha potenziato l’innevamento programmato e punta ad aumentare la vendita online dello skipass, applicando incentivi particolari in determinati periodi dell’anno.

Il Monterosa Ski, a cavallo tra Valle d’Aosta e Piemonte, inaugurerà la stagione il 2 dicembre. Il comprensorio principale “3 Valli sci ai piedi”, con le sue 51 piste tra i territori di Gressoney-La-Trinité, Champoluc e Alagna Valsesia, e le piccole stazioni dell’area per il prossimo inverno confermano i costi della passata stagione, con una politica di dynamic pricing. Anche il Monterosa Ski per la nuova stagione offrirà impianti ammodernati e il potenziamento dell’innevamento programmato.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-11-06T11:51:01+01:00