VIDEO | Zone rosse, Orlando: “Da governatori reazioni ridicole e incomprensibili”

Per il vicesegretario del Pd le polemiche in questo momento vanno evitate. E torna sul problema delle sanità regionali: "non si può rispondere alla pandemia in 20 modi diversi"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Francamente siamo di fronte a reazioni che trovo ridicole e incomprensibili, perchè i governatori che sono stati colpiti da provvedimenti più stringenti dovrebbero semmai spiegare che i dati sono migliorati nel corso dei giorni che sono passati. Purtroppo nessuno credo lo possa fare, al netto della Calabria che come abbiamo detto pare abbia modificato i criteri mediante i quali vengono calcolati i pazienti in terapia intensiva. Io penso che in questo momento bisognerebbe evitare le polemiche e semmai discutere su come migliorare le condizioni dalle quali sono partiti i provvedimenti”. Così il vicesegretario del Pd Andrea Orlando a Rainws 24.

“NON SI PUÒ RISPONDERE A PANDEMIA CON 20 SANITÀ DIVERSE”

“Non voglio ora discutere di Titolo V, ma quello che emerge è che l’assenza di coordinamento determina risposte disallineate e strategie tra loro diverse. Non si può rispondere a una vicenda come questa con 20 sanità diverse”, dice ancora Orlando.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

6 Novembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»