NEWS:

Crazy for Football a Desio per la salute mentale e la responsabilità sociale

La nazionale affronterà la squadra di artisti Play2give con il rapper Puritano, Jpata e Tommi Cassi

Pubblicato:06-10-2023 16:06
Ultimo aggiornamento:06-10-2023 16:07
Autore:

mondiale 2030
FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – Crazy for Football, la Nazionale di calcio a 5, sarà in raduno a Desio dal 7 al 10 ottobre per partecipare ad un evento sportivo e culturale organizzato per celebrare la Giornata Internazionale della Salute Mentale e promuovere la responsabilità sociale per la tutela e la promozione della salute mentale. Il progetto ‘Crazy for Football’ è stato avviato nel 2016 dal medico psichiatra Santo Rullo e ha ricevuto il pieno sostegno della Figc per l’uso delle divise ufficiali. In meno di tre anni, gli azzurri, guidati dal ct Enrico Zanchini, hanno fatto la storia vincendo il titolo di campioni del mondo a Roma, conquistando la Dream World Cup. Crazy for Football non riguarda solo il calcio, ma si estende all’importante tema della salute mentale nello sport, un aspetto spesso trascurato ma di vitale importanza per atleti di ogni livello.

“La salute mentale nello sport è un aspetto fondamentale che non può essere sottovalutato- ha spiegato lo psichiatra Santo Rullo– negli ultimi anni, abbiamo assistito a numerosi casi di atleti di alto livello che hanno lottato con problemi psicologici, evidenziando quanto sia essenziale prestare attenzione a questo aspetto della loro salute. La salute mentale non dovrebbe mai essere considerata un argomento marginale nel contesto dello sport. Attraverso il dialogo aperto, la sensibilizzazione e l’educazione, possiamo aiutare a ridurre lo stigma associato ai problemi psicologici e promuovere un ambiente che supporti la salute mentale. È un impegno che richiede la collaborazione di allenatori, federazioni sportive, organizzazioni, atleti e sostenitori del mondo dello sport”.

L’EVENTO

L’evento è organizzato da Ecos (European Culture and Sport Organization), dal comune di Desio, dall’Asst Brianza, con il contributo della Fondazione Cariplo e della Fondazione Giancarlo Pallavicini, e si inserisce all’interno delle iniziative realizzate dall’alleanza europea di sport e salute mentale.
“L’importanza della responsabilità sociale è un tema cruciale che va ben oltre il mondo del business e della partecipazione civica- ha spiegato Valerio Di Tommaso, presidente di Ecos- le aziende e tutte le organizzazioni della società civile possono avere un ruolo significativo nel sostegno ai progetti di sport e salute mentale nell’ottica di promuovere il benessere generale delle comunità on cui operano. La responsabilità sociale non è più un’opzione, ma una necessità in un mondo in cui le preoccupazioni etiche, ambientali e sociali sono sempre più centrali. Questi eventi sono un modo per diffondere messaggi positivi e per sensibilizzare il pubblico su questioni cruciali come la salute mentale”.


L’iniziativa è stata fortemente voluta dal Comune di Desio che ha scelto la Nazionale Crazy for football per celebrare al meglio la giornata internazionale della salute mentale, coinvolgendo direttamente tutte le scuole ed i servizi del territorio di Monza Brianza. “Sport e salute sono un binomio inscindibile e la promozione di una sana attività sportiva è un elemento che, come Amministrazione, abbiamo a cuore in modo particolare, soprattutto quello della salute mentale- afferma l’assessore allo Sport e Pubblica Istruzione del Comune di Desio Andrea Civiero– da qui la scelta di promuovere questa importante iniziativa coinvolgendo le scuole secondarie di primo e di secondo grado e professionali del territorio. Come Comune proseguiremo con la nostra azione di diffusione di Cultura della salute attraverso momenti di divulgazione, approfondimento e formazione“.

Determinante è stata la collaborazione e la partecipazione attiva del Centro Psicosociale di Seregno dell’Asst Brianza, che ha contribuito fattivamente alla preparazione dell’evento ed ha svolto un ruolo importante nel coinvolgimento di tutti i servizi dell’Asst Brianza.

IL PROGRAMMA

Il raduno avrà inizio quindi domenica 8 ottobre: dopo una mattinata di allenamenti, la squadra sarà ospite del Monza Calcio per assistere alla partita di serie A Monza-Salernitana in programma presso l’U-Power Stadium di Monza alle 12 e 30. Lunedì 9 ottobre presso la Sala Pertini del Comune di Desio sarà proiettato il documentario ‘Crazy for Football’ di Volfango De Biasi, simbolo ormai della lotta allo stigma e alla promozione della salute mentale. Il film sarà seguito da un dibattito con i ragazzi protagonisti; un’occasione per esplorare le sfide legate alla salute mentale nello sport e per promuovere la comprensione e l’accettazione. All’iniziativa parteciperà anche il fondatore del concetto di Responsabilità Sociale di Impresa, il professore Giancarlo Pallavicini, cittadino proprio di Desio.

Il 10 ottobre sarà invece il momento dedicato al calcio giocato con un torneo di calcio a 5, presso il PalaFitLine, che vedrà gli azzurri di Crazy for Football affrontare la squadra charity ‘Play2give’, composta da cantanti, creator e youtuber e due rappresentative aziendali. Saranno presenti tra le fila di ‘Play2give‘ artisti del calibro di Puritano, Tommy Cassi e Jpata.
Nell’ottica di prevenzione e conoscenza del disturbo psichico e della promozione si sani stili di vita, all’evento parteciperanno diverse scuole della provincia Monza Brianza, tra cui l’Istituto Comprensivo Via Agnesi Desio, il Centro di Formazione Professionale – Cfp ‘Edoardo Bianchi’ – il Consorzio Desio Brianza, il Centro Provinciale Istruzione Adulti di Desio.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy